12 C
Sassano
domenica, 2 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sassano, incidente stradale mortale: perde la vita motociclista 35enne

    {vimeo}362776530{/vimeo}

    Incidente stradale mortale nella serata di ieri a Sassano in Loc. Santa Maria. A perdere la vita un giovane di 35 anni Francesco Chiappardi originario di Padula ma viveva a Sassano con la moglie ed una bambina. Il tragico episodio si è registrato nella serata di ieri, intorno alle ore 21,00. Sul posto immediato l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Sala Consilina guidati dal Capitano Davide Acquaviva con il comandante della locale Stazione con il Mar. Sirsi che insieme ai suoi uomini e con il supporto anche dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina ha effettuato i rilievi per riuscire a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

    Pare che il ragazzo, autotrasportatore, stava rientrando a casa da lavoro quando, improvvisamente e per cause ancora in corso di accertamento, ha perso il controllo della moto andando ad impattare violentemente sembrerebbe contro il muro che delimita il cimitero di Sassano. Si ipotizza che, a causa del violento urto, il giovane è stato sbalzato per circa 13 metri lontano dalla moto che, invece, si è fermata in un cespuglio laterale alla carreggiata. Il giovane al momento del’impatto indossava tutto l’equipaggiamento di sicurezza richiesto a bordo della moto. Non si conoscono con esattezza i motivi che hanno provocato la perdita di controllo della moto. Tra le ipotesi un animale che avrebbe improvvisamente attraversato la strada al passaggio del giovane motociclista. Resta al momento però solo un’ipotesi. Si spera di riuscire a ricostruire meglio quanto accaduto attraverso la visione dei filmate delle telecamere di videosorveglianza, istallate lungo il perimetro del cimitero di Sassano.

    Il corpo del 35enne è stato trasportato presso la sala mortuaria dell’ospedale Luigi Curto di Polla a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’esame esterno sulla salme prima della restituzione ai familiari che ne disporranno le esequie. Profondo dolore e sconcerto per le due comunità colpite dal tragico lutto, ma per tutto il Vallo di Diano che, ancora una volta, è costretto a piangere giovani vite spezzate sull’asfalto.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli