22.4 C
Sassano
giovedì, 6 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Scafati, sequestro di beni per oltre 2 milioni di euro: operazione della Guardia di Finanza

    guardia di finanza generica thumb medium377 216

    All’alba di questa mattina operazione della Guardia di Finanza di Salerno che, su disposizione del GIP del Tribunale di Nocera Inferiore ha dato seguito ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 soggetti residenti nei comuni di Scafati, Pagani e Poggiomarino in provincia di Napoli, ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di bancarotta fraudolenta e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

    Dalle indagini delle Fiamme gialle è emerso che i principali indagati, con l’ausilio di soggetti estranei alla famiglia, hanno distratto agli asset di imprese che avevano poi dichiarato fallimento causandone il dissesto per poi sottrarre i beni aziendali dalle procedure di riscossione coattiva dei crediti erariali.

    La Guardia di Finanza ha potuto accertare che le operazioni illecite si erano consumate prima attraverso una fusione tra due società non giustificata da ragioni economiche e, inoltre, risultava formalizzata un’operazione di cessione di quote societarie che, durante le indagini è emerso si sia rivelata del tutto simulata. Gli uomini delle Fiamme gialle hanno inoltre accertato che i beni aziendali della società fallita continuavano ad essere gestiti dalle stesse persone fisiche e ad essere utilizzati dalla stessa attività imprenditoriale.

    Oltre all’obbligo di dimora nel comune di residenza, agli indagati è stata applicata la misura interdittiva del divieto di esercitare l’attività d’impresa e di ricoprire qualsiasi incarico direttivo per otto mesi. Agli stessi soggetti è stato notificato anche un decreto di sequestro preventivo per equivalente di tutti i beni mobili e immobili a loro riconducibili, per un valore complessivo che supera i 2 milioni di euro

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli