10.7 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Scuola, sostegno alunni disabili: Sala C. trasferisce somme a Consorzio sociale

    Poco meno di 60 mila euro i fondi arrivati sul territorio valdianese destinati all’implementazione di servizi a sostegno degli studenti affetti da disabilità con il Comune di Sala Consilina che, con delibera di Giunta ha trasferito tali risorse al Consorzio Sociale Vallo di Diano – Tanagro al fine di implementare ulteriormente le attività già espletate nelle scuole a favore degli alunni che presentato forme di disabilità e necessitano di sostegno per la loro formazione.

    Quasi tutti i comuni del Vallo di Diano sono risultati destinatari delle risorse messe a disposizione dal Governo in accordo tra i Ministeri dell’Interno, della Disabilità, dell’Istruzione e dell’Economia e delle Finanze. Con decreto del 22 luglio con il quale veniva definita la quota di riparto per ciascun comune italiano del fondo di 100 milioni di euro messo a disposizione per l’anno 2022 come Fondo per l’Assistenza all’autonomia e alla comunicazione degli alunni con disabilità, sono stati definite le risorse a disposizione dei comuni con Sala Consilina che è risultato destinatario di  €13.703,39. Una somma che, l’amministrazione comunale salese, ha ritenuto opportuno trasferire al Consorzio Socilae Piano di Zona S10, presieduto da Vittorio Esposito e diretto da Antonio Florio, al fine di consentire agli stessi, di implementare le attività che l’ente consortile già svolge all’interno delle scuole a sostegno dei ragazzi fragili.

    “Le attività che andremo a svolgere – spiega il direttore del Consorzio Antonio Florio – saranno definite nell’ambito di un Piano Educativo Individualizzato che sarà stilato di concerto tra il Consorzio, la Scuola, la famiglia e, laddove sia necessario, con l’ASL. L’assegnazione di ulteriori risorse per le attività a sostegno degli studenti – sottolinea Florio – rappresentano un importante supporto consentendoci di prendere in carico altri soggetti che necessitano di supporto o, comunque, di poter implementare le attività di sostegno per chi ne ha necessità anche attraverso nuovi servizi. Di sicuro sarà prevista una implementazione di ore di servizio e sostegno”.

    Per quanto concerne i fondi di cui sono destinatari gli altri comuni, che dovrebbero anche in questo caso essere gestiti dal Consorzio Sociale Piano di Zona Vallo di Diano-Tanagro, dato che i servizi in tutti i comuni afferenti all’ente sono dallo stesso curati, saranno utilizzati, come previsto dalla legge, per l’implementazione del numero degli assistenti sociali a disposizione di ciascun Comune.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli