9 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    SP342 Sacco – Roscigno, aggiudicati i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso

    Sono stati aggiudicati i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso sulla  SP342 tra Sacco e Roscigno. A giorni la pubblicazione della determina poi la firma del contratto e a breve inizieranno i lavori. Ad annunciarlo il sindaco di Sacco Franco Latempa che ne ha avuto comunicazione dalla Provincia di Salerno.

    I problemi sulla SP342 sono iniziati dal lontano novembre del 2010 quando l’arteria fu interessata da dissesto idrogeologico e caduta massi. Si tratta di un collegamento importante per l’area degli Alburni e per anni è rimasta chiusa con blocchi di cemento. E da anni si chiedono interventi, con proteste da parte di amministratori locali e cittadini. É stato un lungo periodo fatto di disagi e solitudine – come è stato più volte ribadito – per un intero territorio. Ha condizionato la vita di tutti data l’interruzione di pubblici servizi: gli studenti ad esempio sono stati costretti a tempi di percorrenza ingiustificati per raggiungere le scuole.

    Una strada pericolosa ma fondamentale che nel febbraio 2019 i tecnici della Provincia hanno chiuso posizionando dei blocchi di cemento per tutelare l’incolumità di tutti.

    Una vicenda lunga che ha visto dopo 7 anni, nel settembre 2017, la Regione affidare alla Provincia l’iter amministrativo della progettazione e della realizzazione dei lavori di “attenuazione del rischio crolli del costone roccioso, all’altezza del ponte Sammaro”. Poi autorizzato nell’agosto 2021 dall’Ente provinciale.

    Ora forse, stando alle comunicazioni che arrivano dagli amministratori di Sacco, si inizia ad intravedere la luce. Sta per terminare l’annosa questione con la messa in sicurezza del costone e il ripristino, si spera a breve, della circolazione lungo la SP342.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli