14.8 C
Sassano
giovedì, 29 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    SSN. Visite specialistiche, aumentati i tempi di attesa. In Campania liste più corte

    {vimeo}260929151{/vimeo}

    I tempi di attesa per una visita specialistica nelle strutture sanitarie pubbliche sono aumentati di oltre 20 giorni dal 2014 al 2017. È quanto emerge da una ricerca commissionata dalla Funzione Pubblica Cgil e condotta dal centro C.R.E.A. L’indagine ha messo a confronto tempi e costi nell’arco di 3 anni (2014-2017) su un campione di oltre 26 milioni di cittadini tra Lombardia, Veneto, Lazio e Campania. 

    Dallo studio sono emersi tempi di attesa nella Sanità pubblica estremamente lunghi, a fronte di un’offerta “privata” molto più celere. Nel 2017 i tempi medi di attesa per effettuare una visita medica attraverso il Ssn sono stati di 65 giorni nel pubblico, 6 nell’intramoenia, 7 nel privato e 32 nel privato convenzionato. Nell’arco dei tre anni trend in aumento: ad esempio per visita oculistica nel pubblico si è passati da circa 61 giorni di attesa nel 2014 a 88 nel 2017, mentre nel privato a pagamento, lo scorso anno, si registravano soli 6 giorni di attesa, in intramoenia 7 e nel privato convenzionato 55. 

    Le differenze da regione a regione risultano notevoli. Prendendo in esame le strutture pubbliche, in Campania per una visita oculistica occorrono 101 giorni, quasi il doppio che in Veneto, 58. Molto più celeri però i tempi in Campania per una radiografia articolare, 7 i giorni di attesa, mentre ad esempio nel Lazio sono 42; per una ecocardiografia 36 e in Veneto 95; per una ecotiroide 22 mentre in Lombardia 110; per una coronarografia 30 e in Veneto 100. Nella nostra regione, che si conferma quella con la maggiore quota di privato, notevoli differenze si registrano nei tempi di attesa per la stessa prestazione a seconda che ci si rivolga al pubblico o al privato. E anche nelle strutture pubbliche, le liste si accorciano notevolmente se si ricorre all’intramoenia. Sempre facendo riferimento alla visita oculistica, rivolgendosi al sistema pubblico occorre attendere 101 che, miracolosamente, scendono a 5 per l’intramoenia.  

    Per quanto riguarda i costi, rilevati solo per intramoenia e privato a pagamento, in generale “risultano mediamente abbastanza consistenti, ma in molti casi non molto distanti dal costo del ticket pagato nelle strutture pubbliche e private accreditate”. Nello specifico, salvo poche eccezioni, in Campania si spende meno che altrove, a parità di prestazione richiesta in intramoenia: ad esempio, il costo di una radiografia articolare è di 21 euro, mentre in Lombardia si spende il triplo, 61 euro. Lo stesso discorso vale se si fa ricorso ai privati.

    Rosa Romano

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli