5.1 C
Sassano
martedì, 6 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Teggiano, a San Marco le celebrazioni per la festività in onore di San Giovanni Paolo II

    {vimeo}142372421{/vimeo}

    Tutto pronto per i festeggiamenti in onore di San Giovanni Paolo II a San Marco di Teggiano,  con la comunità profondamente devota al Santo Padre. Papa Giovanni Paolo II è una figura presente nella mente di tantissime persone che costituiscono due generazioni che hanno vissuto e sofferto con lui e seguendo lui. Morto il 2 aprile del 2005 dopo quasi 27 anni di pontificato, serpentoni di persone invasero Roma per salutare per l’ultima volta il Papa che era stato unica figura di riferimento religioso per tantissimi giovani che si erano riuniti poi nei Papa Boys, e chiedendo la sua veloce canonizzazione. Piazza San Pietro era gremita di cartelloni che volevano Papa Wojtyla Santo Subito. Il 27 aprile dello scorso anno, due papi, Papa Francesco con la concelebrazione dell’emerito Papa Benedetto XVI, proclamarono santi due grandi Papi del 20esimo secolo Papa Giovanni 23esimo e Papa Giovanni Paolo II, quest’ultimo, così come richiesto dalla moltitudine di fedeli, è stato canonizzato in un tempo brevissimo, visti anche io diversi miracoli a lui attribuiti che si sono registrati, in particolare legati a guarigioni ritenute prodigiose e inspiegabili. In quello stesso giorno fu stabilito come data dedicata alle celebrazioni e al ricordo di San Giovanni Paolo II il 22 ottobre, giorno in cui Karol Wojtyla iniziò ufficialmente il suo pontificato diventando così il 264esimo successore di Pietro nella guida della chiesa. La comunità di San Marco è da sempre legata alla sua figura seguendo attentamente i suoi insegnamenti sia in vita che dopo la sua morte con l’attenzione particolare al processo di beatificazione. Lo scorso anno, in occasione della celebrazione della prima festività in suo onore una grande festa che porto a San Marco la reliquia del sangue di San Giovanni Paolo II dove restò custodita per diversi giorni e fui accompagnata da tutta una serie di eventi legati agli insegnamenti del Papa Santo. Quest’anno la tradizione si ripeta ma questa volta sarà la reliquia di proprietà della comunità di San Marco a d essere protagonista. Ad aprile scorso è stata consegnata alla comunità la reliquia di 1^ classe, essendo parte diretta del corpo di Giovanni Paolo II consistente in una ciocca dei capelli tagliati al momento della sua morte.  Una serie di appuntamenti per ricordare e celebrare al santità di Papa Wojtyla sono stato organizzati a San Marco e vedranno la parteciapzione di Don Cono di Gruccio, parroco emerito della comunità insieme al nuovo parroco Don Vincenzo Gallo. Gli appuntamenti prenderanno il via il 19 ottobre con le celebrazioni religiose della mattina e il triduo in preparazione della festa del pomeriggio alle ore 19,15, a cui si aggiungono momenti di divertimento legati ai bambini con l’evento della Cantina delle Arti Effetto Falsh Book alle ore 16,00. Gli appuntamenti con la santa messa saranno riproposti negli stessi orari anche nei giorni del 20 e 21 ottobre, mentre alle 16 di martedì 20 ottobre sempre per i bambini sono stati organizzati giochi di società a cura di Manicolorate. IL 21 dopo la messa delle 19,15 avrà inizio la vegli di preghiera in preparazione della festa di San Giovanni Paolo II. Il giorno successivo alle ore 17,30, la processione per le vie della frazione di sna marco della reliquia “Ex Capillis e a seguire la santa messa presieduta dal vescovo della Diocesi di teggiano Policastro Mons. Antonio De Luca

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli