19.4 C
Sassano
martedì, 27 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Teggiano, dal 23 aprile la comunità di San Marco custode della reliquia di 1^ classe di Giovanni Paolo II

    {vimeo}123935514{/vimeo}

    alt

    Una grande gioia attende la Comunità di San Marco, distintasi nel tempo per il forte attaccamento verso la figura e gli insegnamenti di Giovanni Paolo II. Dal prossimo 23 aprile, infatti, una reliquia del Papa Santo, a 10 anni dalla sua morte, sarà affidata alla parrocchia di San Marco Evangelista a Teggiano come dono per tutta la Diocesi di Teggiano-Policastro. La reliquia consistente in una ciocca dei capelli del Santo Padre, di cui oggi 2 aprile ricorre il decennale della sua salita al cielo, sarà consegnata direttamente nella mani del Vescovo della Diocesi Mons. Antonio De Luca, dal postulatore della causa di canonizzazione di Karol Wojtila, per poi consegnarla alle cure della comunità di San Marco e a Don Cono Di Gruccio. Una comunità parrocchiale da sempre vicina a San Giovanni paolo II che, lo scorso mese di ottobre accolse la reliquia consistente nel sangue del santo padre con una serie di appuntamenti correlati per approfondire e rilanciare alcuni dei principali messaggi lanciati da Papa Wojtila nel corso del suo pontificato, ricordando la sua vita ripercorrendo il cammino che ha portato Karol Wojtila a diventare l’uomo simbolo per  traghettare l’umanità nel nuovo millennio. Una figura che a San Marco viene costantemente portata ad esempio anche per far conoscere alle nuove generazioni le sue opere e i suoi messaggi. Dopo la breve seppur intensa permanenza della reliquia del sangue di San Giovanni Paolo II, ora la comunità di Teggiano e dell’intero Vallo di Diano si prepara ad accogliere nuovamente la figura del Papa di Kracovia con una reliquia detta di Prima Classe in quanto difficilmente reperibile trattandosi di parte del corpo del santo che resterà stabilmente custodita a San Marco di Teggiano esposta alla venerazione dei fedeli. Va sottolineato che fino a oggi non è mai stata fatta la ricognizione dei resti mortali di Wojtyla pertanto le uniche reliquie di prima classe esistenti sono quelle prelevate dal segretario del Papa polacco al momento della morte di san Giovanni Paolo II. Tra queste poche e difficilmente reperibili, oltre al sangue, già giunto a Teggiano lo scorso mese di ottobre e custodito in una teca a forma di libro aperto, la ciocca di capelli che giungerà il 23 aprile a Teggiano e che sarà custodita in una teca realizzata dagli studenti del liceo artistico di Teggiano, su disponibilità del dirigente scolastico Rocco Colombo e sotto la guida del prof. Germano Torresi

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli