17.4 C
Sassano
domenica, 4 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Teggiano. Il 2 giugno protagonisti i miliari di ieri e di oggi

    {vimeo}129221886{/vimeo}

    Il 24 maggio del 1915 per l’Italia inizia la guerra. Scontri sanguinosi con tantissime vittime della patria negli anni dal 1915 al 1918. Una triste pagina della storia del 21esimo secolo poco raccontata preferendo lo studio sulla seconda guerra mondiale e sulla triste storia della shoah. Oggi, a 100 anni dall’entrata in guerra, l’Italia ricorda quella pagina della storia, e lo fa attraverso mostre eventi e convegni dedicati al tema ma soprattutto commemorando i caduti del primo conflitto mondiale. In questo appuntamento con la storia il Vallo di Diano risponde presente. Oltre ai già tanti eventi organizzati il prossimo 2 giugno, a Teggiano sarà inaugurata la mostra “Cent’anni – frammenti di memoria” un viaggio di immagini che raccontano i luoghi e le vite dal 1915 al 1919 nel Vallo di Diano. A dare il via ufficiale alle celebrazioni sarà però un momento intenso raccolti nel ricordo degli 8 mila militari italiani caduti nella prima guerra mondiale, portatori di pace in 20 paesi nel mondo e impegnati in 26 missioni internazionali. Saranno proprio questi militari i protagonisti del convegno che si terrà sempre martedì 2 giugno presso il castello Macchiaroli con inizio alle ore 17,00. Un incontro incentrato prevalentemente sull’attualità con i nostri militari italiani impegnati in operazioni di pace. Operazioni che li vedono spesso impegnati in zone fortemente a rischio con compiti di sicurezza e bonifica dei territori da ordigni esplosivi. Operazioni di ricostruzione infrastrutturale e interventi sanitari, nell’ambito della giustizia e dell’istruzione. Insomma uomini e donne di oggi portatori di pace come gli uomini e le donne di ieri. Si partirà dai cento anni del primo conflitto mondiale, tra i più sanguinosi che la storia ricordi. Per questa importante data e per non dimenticare le atrocità della guerra da tramandare alle future generazioni affinché ciò non accada, l’Amministrazione Comunale di Teggiano, grazie all’importante contributo della Banca Monte Pruno, e in collaborazione con la Pro Loco di Teggiano, Radio Alfa e il quotidiano quasimezzogiorno.it ha indetto per il 2 giugno la manifestazione Cent’Anni, frammenti di Storia con il momento commemorativo, la mostra e il convegno dedicato al tema della Priam Guerra Mondiale e delle operazioni di pace dei militari italiani. All’incontro saranno presenti oltre al sindaco Rocco Cimino, Cono Federico, responsabile Area direzione Banca Monte Pruno e Sonia Marino, Assessore alla Cultura Comune di Teggiano. A seguire sono previsti gli interventi di Antonio Giardullo, direttore responsabile di Radio Alfa; del Maresciallo  Aeronautica militare Domenico Pica; di Angelo Di Marino, vicedirettore Agl, agenzia quotidiani locali Finegil; del Tenente Colonnello Pasquale De Luca, Comando provinciale Carabinieri di Salerno; del giornalista Eduardo Scotti, segretario generale del Museo dello Sbarco Salerno; del Colonnello Angelo Malizia, comandante Reggimento “Cavalleggeri Guide” 19° Salerno. Le conclusioni sono affidate a Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro. Particolarmente importante anche l’intervento del giornalista Lorenzo Peluso, inviato nei territori di guerra per diversi quotidiani, che racconterà ala sua esperienza, ciò che ha visto e ciò che ha ascoltato. I racconti e le storie di chi, oggi vive nell’orrore della guerra. L’iniziativa è rivolta prevalentemente ai giovani, come rappresentanti del futuro, per sensibilizzarli verso la pace e la fratellanza e per renderli consapevoli dell’atrocità della guerra

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli