8.5 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Teggiano. Sabato cultura e arte al Museo Diocesano

    {vimeo}155668197{/vimeo}

    Sabato 20 febbraio sarà un pomeriggio all’insegna della cultura e dell’arte durante il quale sarà possibile rendersi conto dell’importanza e del valore storico culturale di un intero territorio. Grazie all’impegno della diocesi di Teggiano-Policastro, nel tempo è stato possibile riscoprire e riportare agli antichi splendori numerosissime opere d’arte dal valore non soltanto storico ma anche artistico di cui non si era a conoscenza. La diocesi ed in primis il Vescovo Mons. Antonio De Luca, attraverso la collaborazione di associazioni ed enti come la cooperativa Paradhosis e la Banca Monte Pruno ha negli anni dato vita a numerose attività di recupero delle opere attraverso il restauro delle stesse ma anche di approfondimento culturale potendo quindi risalire alla datazione storica delle opere. Le ultime opere sulle quali si sta intervenendo per riportarle all’antico splendore sono il ciclo degli affreschi dell’Addolorata i cui lavori, al momento ancora in essere, saranno presentati sabato 20 febbraio nell’ambito del convegno dal titolo “Dalla conoscenza storica alla valorizzazione museale” in programma alle ore 17,30 presso il Museo Diocesano San Pietro di Teggiano. Nell’ambito del convegno sarà reso noto al pubblico il gran numero di opere che vengono custodite all’interno del museo diocesano grazie anche alla realizzazione di cataloghi scientifici e didattici realizzati grazie ad un finanziamento della Regione Campania. Sabato prossimo, quindi, pomeriggio di arte voluto dalla Diocesi e realizzato grazie alla direzione museale e alla cooperativa Paradhosis  per presentare al pubblico il recupero degli affreschi denominati “Sette dolori di Maria” ubicati nel vano che ospita la tomba Francone. Il recupero delle opere è stato reso possibile grazie al contributo della Banca Monte Pruno che già in diverse altre occasioni è intervenuta per sostenere le spese di restauro di altre opere d’arte di particolare pregio e valore storico grazie all’impegno del direttore generale Michele Albanese che con S.E. Mons. De Luca ha instaurato un forte rapporto di collaborazione finalizzato proprio al recupero dell’arte sacra sul territorio. Inoltre, nell’ambito del convegno, sarà possibile ritirare i cataloghi illustrativi che narrano della storia e dell’arte del museo stesso. La serata di presentazione, moderata dal responsabile del museo Marco Ambrogi vedrà la presenza del presidente della cooperativa Paradhosis Ivo De Maio, Don Fernando Barra, direttore Beni Culturali diocesani, Rosa Carafa, Funzionaria di zona della Soprintendenza Artistica di Salerno e Michele Albanese, Direttore Generale della Banca Monte Pruno. Gli interventi scientifici saranno affidati a Emilia Alfinito, direttrice della Certosa di Padula, al restauratore degli affreschi, Antonio D’Elia ed alle autrici dei cataloghi, Paola Potignano e Viviana Ricciardone; concluderà il convegno monsignor Antonio De Luca, vescovo di Teggiano-Policastro. Al termine del convegno sarà possibile prendere visione dei lavori di recupero che si stanno effettuando sugli affreschi e saranno consegnati i tre cataloghi di presentazione che raccolgono la storia del museo, una guida in diverse lingue e il manuale dedicato ai bambini.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli