16.8 C
Sassano
giovedì, 8 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Teggiano. Successo di pubblico e critica per la mostra dedicata alla Prima Guerra Mondiale presso il Castello Macchiaroli

    {vimeo}129958998{/vimeo}

    Ha suscitato interesse e partecipazione la mostra inaugurata lo scorso 2 giugno e rimasta in allestimento fino a ieri presso il Castello Macchiaroli di Teggiano in memoria dei fatti che hanno caratterizzato l’entrata in guerra dell’Italia nel 1915. La mostra “Cent’anni – frammenti di memoria”, inaugurata in occasione delle celebrazioni per la Festa della Repubblica è stata promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Teggiano con la collaborazione della Banca Monte Pruno, la Pro Loco di Teggiano, Radio Alfa e il quotidiano quasimezzogiorno.it. Un successo di pubblico e di critica che, in uno scenario davvero suggestivo come il Castello Macchiaroli, ha visto centinaia di persone, soprattutto giovani, ammirare il percorso iconografico, composto da 16 tavole fotografiche, un viaggio di immagini nei luoghi e nelle vite che tra il 1915 ed il 1918 videro il territorio del Vallo di Diano, in particolare la Certosa di San Lorenzo a Padula, proiettato nel primo conflitto mondiale. Particolare interesse è stato suscitato dalle tavole fotografiche arricchite di frammenti di pensieri e note poetiche curate da Paola Putignano. Anche i visitatori hanno avuto la possibilità di imprimere su carta i loro frammenti di pensiero e di emozioni che sono state raccolte in un quaderno posto al centro della sala. Ma l’immagine più ammirata e sicuramente simbolo di questa mostra è la tavola fotografica che ritrae l’ufficiale di aviazione Amedeo Rienzo, originario di Padula, che sacrificò la sua giovane vita combattendo proprio nella Prima Guerra Mondiale, che ha riportato alla mente dei tanti visitatori quello che è lospirito essenziale delle cerimonie in ricordo di eventi tragici come la Prima Guerra Mondiale e cioè le tante giovani vite spezzate nel corso del conflitto mondiale. Anche il Vallo di Diano ha visto centinaia di giovani partire per la Guerra per non tornare più. La mostra, allestita anche grazie alla disponibilità della signora Gisella Macchiaroli, proprietaria del castello, ha offerto anche la possibilità di visitare anche la stupenda location, luogo simbolo di storia e di cultura, il Castello Macchiaroli. Soddisfazione per il grande successo ottenuto è stata espressa dall’assessore alla cultura del comune di Teggiano, Sonia Marino. “Un ringraziamento particolare va a chi ha reso possibile questa iniziativa – ha affermato Marino – la signora Gisella Macchiaroli per la disponibilità del Castello; la banca Monte Pruno, Radio Alfa, il quotidiano quasimezzogiorno.it, la Pro Loco di Teggiano. Un particolare ringraziamento va a chi ha curato ed allestito la mostra, i miei amici Paola Potignano e Lorenzo Peluso. Un grazie alla signora Clara Minerva che in questi giorni ha accolto i visitatori rendendo un servizio prezioso alla nostra comunità. Un grazie soprattutto va alle centinaia di persone che con la loro presenza hanno dimostrato che la memoria di ciò che è stato è viva” ha aggiunto l’assessore Marino.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli