15.7 C
Sassano
sabato, 10 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Transizione digitale, dal Pnrr oltre 180mila euro al Comune di Atena Lucana

    Tutti ammessi a finanziamento i progetti del Comune di Atena Lucana per il potenziamento dei nuovi servizi digitali dell’Ente.

    Ha ottenuto 188.705euro dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza a finanziamento dei 5 nuovi progetti presentati dall’Amministrazione nel mese di giugno nell’ambito delle misure che riguardano: Abilitazione al cloud per le PA locali; Esperienza del cittadino nei servizi pubblici; App IO; PagoPA; e Spid – CIE

    I 12.150 euro per la misura “App IO”, permetteranno l’ampliamento dei servizi digitali resi disponibili ai cittadini sull’app, adotatta dal Comune di Atena Lucana nel 2021 e che consente di interagire con la pubblica amministrazione attraverso i dispositivi mobili.

    I 35.206 euro per “PagoPA” consentiranno l’estensione di questa modalità di pagamento a tutti i servizi dell’Ente. Si potranno pagare in questo modo, per esempio, i tributi e le sanzioni amministrative, i diritti di segreteria, le spese di notifica e i costi per l’emissione dei documenti, gli oneri cimiteriali, i passi carrabili, le multe e le sanzioni, anche al codice della strada, le concessioni, i ticket museali e per gli impianti sportivi, le rette e i servizi alla persona.

    Grazie ai 47.427 euro per la misura “Abilitazione al Cloud per le PA locali” il Comune di Atena Lucana attiverà nuovi servizi in Cloud, per garantire sia la gestione in sicurezza dei dati, sia, laddove previsto, l’accessibilità ai medesimi. Oggetto della misura, fra le altre, le procedure di accesso agli atti e URP, comunicazione e open data, segnalazioni, trasparenza e anti corruzione.

    Con i 14.000 euro ricevuti per “SPID CIE” verrà estesa a tutti i servizi comunali l’autenticazione tramite Spid o Cie.

    Il progetto per la misura “Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici”, finanziato con 79.922 euro, consentirà ai cittadini di effettuare online una serie di operazioni come, richiedere una pubblicazione di matrimonio, bonus economici, contributi e agevolazioni tributarie, oltre che ottenere informazioni sui servizi e le attività del Comune.

    Con questi nuovi fondi il processo di digitalizzazione del Comune, avviato già tre anni fa – commentano dall’amministrazione Vertucci – riceverà un nuovo impulso consentendo un’ulteriore semplificazione delle procedure amministrative adeguandole sempre più alle esigenze delle imprese e dei cittadini.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli