25.9 C
Sassano
lunedì, 23 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Turismo , Progetto Cilento Blu. Di Brizzi: “Matera ha dimenticato il suo Vallo di Diano”

    {vimeo}163071774{/vimeo}

    Il turismo fonte di sviluppo per la parTe sud della provincia di Salerno. In queste arre potrebbe rientrare anche il Vallo di Diano anche se, le recenti notizie mettono ancora una volta in evidenza una maggiore attenzione rivolta al Cilento piuttosto che al Vallo di Diano come fa notare il vice-coordinatore provinciale di Forza Italia Valentino Di Brizzi. Nei giorni scorso il neo assessore al turismo Corrado Matera di Teggiano ha presentato la prima grande iniziativa rivolta a favorire il turismo salernitano con il progetto Cilento Blu Club che prevede un rafforzamento dei collegamenti per i mesi estivi tra il centro nord Italia con la Campania e i centri capofila della Campania con la parte sud della provincia di Salerno quali Agropoli, San Marco, Acciaroli, Casal Velino, Pisciotta, Palinuro, Camerota e Sapri. Nessun cenno invece al Vallo di Diano e quindi nessuna agevolazione nei collegamenti al fine di favorire il turismo sul territorio su cui da diversi anni la politica vorrebbe investire come fonte di sviluppo. Sull’annuncio dell’assessore al turismo della regione Campania Corrado Matera e sulla mancata considerazione per il Vallo di Diano è intervenuto il vice coordinatore provinciale di forza Italia Valentino Di Brizzi che attraverso una nota stampa interviene proprio in merito al progetto presentato dall’Assessore Matera Cilento Blu Club rimarcando sulla mancata inclusione del territorio valdianese nel progetto. “Cilento Blu è sicuramente un progetto degno di apprezzamento – ha sottolineato Di Brizzi – se non fosse per il fatto che, almeno da quanto si apprende dalla nota trasmessa dall’amico Assessore Matera, nessun cenno di collegamento viene previsto per il Vallo di Diano. Il bello – continua Di Brizzi – è che, a più di una settimana dalla presentazione del progetto “Cilento Blu”, nemmeno uno degli amministratori del Vallo di Diano, che tanto si riempiono la bocca di voler proporre per la ns. terra un progetto mirato allo sviluppo turistico, si sia lamentato o abbia sollevato la perplessità con il ns. Assessore Regionale che, tra l’altro, abita in uno dei borghi più belli della Campania, quale è la ns. meravigliosa Teggiano e che può apprezzare quotidianamente le bellezze del ns. territorio a partire dalla splendida Certosa, fino alle meravigliose Grotte di Pertosa-Auletta, passando per la decantata Valle delle Orchidee. Dopo decenni in cui abbiamo lamentato un’assoluta mancanza di rappresentatività – prosegue il vice coordinatore provinciale di Forza Italia – oggi, che possiamo vantare di essere rappresentati dall’Assessore al Turismo, in Regione Campania ed avere la fortuna di avere quale Presidente del Parco Nazionale del Cilento,Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, ci dobbiamo attendere, senza ulteriori riinvii, finalmente la giusta attenzione per il ns. territorio. Io – termina Di Brizzi – sarò il primo a riconoscere e ringraziare questi politici per aver ridato al Vallo di Diano l’attenzione che merita, ma, nel frattempo, intendo porre l’attenzione rispetto a quello, che ancora una volta non viene fatto per il ns. territorio. Spero che, una volta superato il detto “Cristo si è fermato ad Eboli” non ci ritroviamo a dover ammettere che, nonostante la rappresentatività, equilibri politici facciamo in modo che stavolta “Cristo si fermi a Vallo della Lucania e ad Agropoli”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli