10.7 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    UCCP, presentata nuova riorganizzazione sul territorio

    {vimeo}120466177{/vimeo}

    Nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri a Palazzo Santa Lucia, il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ha illustrato la nuova riorganizzazione delle cure primarie in Campania che prevede la costituzione sul territorio campano di ben 250 Unità Complesse di Cure Primarie in cui il personale medico già convenzionato (medici di famiglia, i medici della continuità assistenziale, i pediatri di libera scelta, gli specialisti ambulatoriali) opereranno 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana. Presso queste strutture sarà presente anche un ambulatorio infermieristico, altri servizi di primo livello. In questo modo, ha chiarito la conferenza stampa, verranno eliminate le lunghe attese nei pronto soccorsi perché i pazienti meno gravi potranno trovare assistenza presso le Unità Complesse di Cure Primarie; garantiranno una effettiva presa in carico del paziente per far sì ma sia sempre accompagnato nel suo percorso sanitario; sarà garantita la continuità dell’assistenza e una vera integrazione tra Ospedale e Territori;  la gestione integrata dei pazienti, attraverso i percorsi assistenziali diagnostico-terapeutici e l’integrazione tra sociale e sanitario; sarà favorita la promozione della salute, la prevenzione e la medicina di iniziativa; sarà potenziata l’assistenza domiciliare; saranno attivati immediatamente gli Ospedali di Comunità, in continuità con le Unità Complesse di Cure Primarie, che consentiranno di ricoverare i pazienti dimessi dall’ospedale che non possono rientrare in famiglia o non hanno la possibilità di accedere ad altre tipologie assistenziali con il conseguente decongestionamento degli ospedali; sarà consentito ai pazienti che hanno bisogno di trovare accoglienza nella struttura, gestita da personale infermieristico, con l’assistenza medica assicurata dai medici di Medicina Generale e dai pediatri di libera scelta con costi a totale carico del SSR; e infine saranno realizzate e diffuse in tutta la regione i servizi di telemedicina. Tre sono le tipologie di Unità Complesse di Cure Primarie: a sede unica, con una popolazione non superiore a 30 mila abitanti e almeno 20 medici di Medicina Generale; 2) in rete con almeno 5 mila assistiti e 10 medici; 3) sistema hub and spoke (modello sub urbano), con un numero di 15 mila assistiti e 15 medici. Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro si è espresso in questo modo sulla costituzione delle Unità Complesse di Cure Primarie. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli