22.4 C
Sassano
mercoledì, 29 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Uno Specialista per Te, torna l’iniziativa dell’Associazione S.A.N.I.

    {vimeo}479819157{/vimeo}

    L’Associazione SANI, scende nuovamente in campo a sostegno delle fasce deboli e per garantire adeguata assistenza alle persone fragili anche in questa seconda fase di emergenza covid. Come già accaduto nella prima fase, le difficoltà ad accedere ad adeguati consulenze specialistiche, creavano spesso situazioni di panico oltre che un aggravamento delle patologie in atto. In questa situazione emergenziale dove però non possono essere trascurate altre patologie gravi e croniche, l’associazione ha deciso di attivarsi nuovamente a favore delle fasce deboli con l’iniziativa Uno Specialista per te”, che già nella prima fase si era rivelata di grande supporto e aiuto.

    7 medici specialisti saranno a disposizione di chi ne avesse necessità per offrire consulenza gratuita telefonica in riferimento a specifiche patologie che sia o meno legate al covid. In questo momento di massima emergenza sanitaria, attraverso la riattivazione dell’iniziativa si cerca di alleggerire e tranquillizzare i cittadini che potranno contare sull’aiuto dello specialista.

    Il servizio, in questa seconda fase, peraltro, si è arricchito anche di consulenti che operano all’interno del reparto covid dell’Ospedale di Polla, al fine di facilitare i colloqui con i familiari dei pazienti ricoverati per aver contratto il virus e che, spesso, hanno difficoltà a conoscere le condizioni di salute del loro caro. In loro aiuto arriva quindi il programma Uno Specialista per te che, grazie alla disponibilità mostrata dai medici del reparto, le famiglie potranno ricevere informazioni sui loro parenti in maniera più semplice.

    “Come già accaduto nella primavera scorsa, – spiegano dall’associazione – vogliamo aiutare le comunità ad affrontare questo momento difficile, anche colmo di informazioni spesso frammentarie, a volte non suffragate da evidenze scientifiche o, peggio, fornite da personale non specializzato e che possono provocare disorientamento, ansia e paura”. Ricordando come l’iniziativa è interamente finanziata e sostenuto dall’Associazione S.A.N.I., il dott. Marmo, presidente dell’associazione responsabile dell’Unità Operativa di Gastroenterologia ricorda.

    “Dobbiamo, certo, rimanere concentrati sui malati di COVID-19, ma dobbiamo prenderci carico anche di chi soffre per altre malattie per permettere all’utenza di poter raggiungere gli specialisti in questa fase critica della pandemia”. L’elenco con i numeri di telefono degli specialisti a disposizione è pubblicato sulla sito ufficiale dell’associazione SANI

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli