Attualità

Attualità

Il 23 Gennaio esce nelle sale cinematografiche italiane “Figli” il secondo film di Giuseppe Bonito, regista di Sala Consilina. Bonito ha cominciato la sua carriera come assistente alla Regia di Sergio Citti e aiuto Regia di diversi registi come Mattia Torre nel film “Boris e ha attraversato professionalmente tutti i generi dalle serie tv agli spot pubblicitari, ai documentari e ai videoclip. Dopo la pluripremiata Opera prima “Pulce non c’è” Giuseppe Bonito firma la sua seconda regia con il film “Figli” scritto da Mattia Torre. Il geniale sceneggiatore e regista morto prematuramente a luglio scorso ha lasciato in eredità al regista salese la sceneggiatura di questa commedia drammatica che narra di Sara e Nicola, interpretati da Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea, coppia innamorata, genitori di una bambina di 6 anni. Una storia che comincia come una fiaba romantica e si trasforma in un incubo con l’arrivo del secondo figlio, che scombina tutti gli equilibri svelando crepe nel rapporto dei due coniugi e insoddisfazioni personali con risvolti tragicomici.

Il regista Giuseppe Bonito ancora emozionato dalla proiezione della prima al Cinema Quattro Fontane di Roma tenutasi lo scorso Venerdì, ci ha raccontato la soddisfazione nel vedere la sala del cinema colma di giornalisti e la commozione provata nel vedere come il film sia stato accolto. Bonito ha dichiarato che girare questo film è stata una grossa responsabilità nei confronti di Torre, nei confronti della grandissima qualità della sua scrittura e verso tutto il mondo che gravita intorno a lui. Ci ha spiegato la complessità delle sceneggiature e di come lo stesso Torre fosse capace di mescolare diversi piani e generi anche in una sola scena. Sono sceneggiature in cui l’emozione non manca mai e in cui registicamente significa non avere limiti nel modo di girare.

Come ha affermato lo stesso Bonito “Significa non dopare mai l’effetto scrittura con un effetto registico. E’ una scrittura già così forte che non necessita di un tocco ulteriore nella messa in scena e nell’ uso della macchina da presa”. Nel film si affronta l’importante tema della genitorialità, si narra l’essere genitori e la difficoltà ad esserlo e ad essere figli a loro volta e si racconta della coppia Sara e Nicola, perché secondo le parole del regista “il film è anche una storia d’amore di una coppia che si ama che però viene sottoposta sempre più progressivamente ad una cappa pressoria che preme su di loro”.

“Figli” è un film su diversi piani, che va dal comico al tragico e viceversa, che presenta diversi temi e portatore di svariati messaggi, un film che darà da riflettere. Bonito ha ricordato il clima familiare che si è creato sul set, un clima speciale e di come Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi si sono dati e spesi moltissimo. Una lavorazione virtuosa che ha avuto un folto cast di attori, la maggior parte amici e persone che hanno collaborato con Torre in passato. “Insomma se penso al set di questo film – ha dichiarato il regista- penso al set di una grande famiglia, in cui ciascuno teneva sempre viva in maniera implicita la presenza di Mattia”. Giuseppe Bonito ha manifestato un gran piacere, qualora ci fosse la possibilità, di poter presentare il film anche a Sala Consilina, suo paese di origine, per la gioia di condividere con le persone in mezzo alle quali è cresciuto una cosa che ritiene molto bella e preziosa.

Katia LUCIANO

Attualità

Grande affluenza, anche lo scorso sabato pomeriggio, al secondo Open day del Liceo Pisacane di Padula in vista delle iscrizioni alle scuole superiori che terminano a fine mese. Come sempre è stato un momento di confronto e scoperta, necessario a famiglie e studenti alle prese con la delicata scelta del percorso di istruzione da intraprendere il prossimo anno scolastico. Vi hanno partecipato in tanti.

La scuola, diretta dalla prof.ssa Liliana Ferzola, ha aperto le sue porte al territorio per un intero pomeriggio ed è stata un’occasione per conoscere il percorso qualificato che offre con diversi indirizzi di studio: il Liceo Scientifico ordinario; il Liceo delle Scienze applicate che dà molto spazio all’informatica; il Biomedico che prepara ai percorsi universitari nel campo della medicina; e l’unico Liceo Quadriennale, in fase sperimentale, a sud della provincia. Poi la novità, intorno alla quale si sta lavorando a contatto con il MIUR, rappresentata dal Liceo Internazionale per fornire tutte le competenze necessarie per potersi interfacciare in ambienti di studio e lavoro esteri prevedendo lo studio del cinese fin dal primo anno.

Chi sabato era a Padula ha potuto fare un giro completo dell’istituto, in un clima di gioiosa partecipazione, e venire in contatto con tutti gli aspetti che caratterizzano la vita del Pisacane in cui non manca un ampio ventaglio di attività extra-curriculari e momenti di sensibilizzazione che vanno a completare la formazione dei ragazzi, professionisti e cittadini di domani. Genitori e figli hanno potuto liberamente visitare la struttura, accogliente e dotata di molti laboratori per un efficace apprendimento “learning by doing”, assistere a mini lezioni ed esperimenti, confrontarsi con la dirigente e con gli insegnanti, conoscere il piano dell’offerta formativa e tutte le peculiarità della scuola.

Nel video-servizio la presentazione del Liceo ordinario e l’indirizzo Biomedico con le professoresse Maria Carla Gallo e Maria Rosaria Di Santi. Domani la presentazione del Liceo quadriennale e delle Scienze applicate, di tutti progetti PON e le attività extra-curriculari.

Rosa ROMANO

Attualità

Continunano a suscitare interesse a partecipazione gli eventi promossi a Sanza dall'Associazione Sapienza preseiduta da Pasquale Citera e dall'amministrazione comunale ed in particolare dal consigliere delegato alla salute Antonio Citera. Sabato scorso, nel primo appuntamento di questo 2020 di screening gratuiti proposti a Sanza si è registrata ancora una volta una grande affluenza ai controlli gratuiti per la verifica della salute. Circa 25 le presenza al Poliambulatorio per effettuare le visite preventive contro l'obesità e screening diabetici.

Un segno evidente di come si senta forte la necessità di una presenza più costante e vicina del medico e degli specialisti, che, soprattutto tra gli anziani ed in un periodo così difficilie,diventano fondamentali, viste le incessanti difficoltà che si incontrano nel riuscire a raggiungere i centri specialisti distanti dalle piccole realtà montane. Bene quindi l'intuizione del consigliere Citera e dell'associazione Sapienza che continuano ad organizzare incontri avvalendosi di importanti e noti specialisti. Come il caso di sabato scorso che ha visto arrivare a Sanza per effettuare i controlli gratuiti il Dott. Giuseppe Altieri specialista in diabetologia e nelle patologie legate ai disturbi alimentari. Non nuovo alle attività di controllo, soprattutto se destinate ad azioni sociali e di solidarietà, il Dott. Altieri ha da subito accettato l'invito delgi organizzatori e, nella mattinata di sanato scorso, è stato a disposizione di chiunque volesse effettuare delle visite di controllo per la prevenzione del diabete e per verificare la sussistenza di elementi che possano far ipotizzare disturbi legati all'obesità.

"Anche nel 2020 - commenta il consigliere Antonio Citera - siamo partiti alla grande grazie ai volontari dell'associazione "SApieNZA". Sono contento - sottolinea - di aver ripreso con le attività di controllo e di prevenzione anche in questo nuovo anno e continuerò ad impegnarmi per portare sempre più professionisti che  si rendono disponibili per la salute delle persone del nostro territorio. La politica dovrebbe essere più concentrata sulla salute  dei cittadini - dichiara in conclusione - vista l'apertura di tanti professionisti sia del comprensorio che dal territorio nazionale che hanno manifestato e continuano a farlo, la disponibilità a partecipare agli appuntamenti presso il Poliambulatorio di Sanza".

Anna Maria CAVA

Attualità

82565629 10218770154143362 4931128828157231104 n

L’Unpli (Unione nazionale Pro Loco d’Italia) ha premiato la sagra “Bianco Tanagro” che riconosce come di Qualità. Questa mattina al Senato della Repubblica a Roma è stato consegnato alla Pro loco di Auletta, presieduta da Giuseppe Lupo, il riconoscimento con una cerimonia di premiazione ufficiale. I requisiti necessari per ottenerlo sono: la promozione degli operatori locali del settore eno-gastronomico e turistico, come attività correlate alla cultura del cibo, e la storicità di almeno 5 anni. E “Bianco Tanagro” ne ha festeggiati 10 con la scorsa edizione.

83006391 10218770142343067 3293752218200571904 n

La kermesse aulettese, che richiama migliaia di visitatori in ogni edizione, è stata oggi protagonista a Roma ricevendo il prestigioso marchio nazionale che riconosce il grande lavoro di qualità che la Pro loco di Auletta svolge ogni anno per tutelare la tradizione e valorizzare il patrimonio enogastronomico locale coinvolgendo attivamente gli operatori del settore. Molto soddisfatto il presidente Lupo

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.