Attualità

Attualità


Una petizione popolare per chiedere al sindaco di Sala Consilina di risolvere il problema del randagismo, che negli ultimi anni ha raggiunto dimensioni e pericolosità sempre più preoccupanti nella città capofila del Vallo di Diano. E' l'iniziativa messa in campo dal Movimento 5 Stelle Vallo di Diano, che domenica 16 Giugno dalle 9,00 alle 13,00 allestirà un banchetto informativo e per la raccolta firme nella frazione di Trinità, nel piazzale adiacente alla pasticceria La Delizia. "I sottoscritti cittadini di Sala Consilina –si legge nella petizione- vista la precaria situazione sia igienica che di pericolo reale costituito dalla presenza nel territorio comunale di numerosi cani abbandonati a se stessi, e senza alcuna cura ne cibo da parte di alcuno, considerato che la situazione non è più sostenibile e che è davvero ingiusto assistere all'agonia quotidiana di quegli incolpevoli animali, chiedono al Sindaco di Sala Consilina di voler provvedere alla istituzione di un canile municipale dove possano essere ospitati e curati gli animali in oggetto, in attesa che possano essere adottati e affidati alle cure amorevoli delle famiglie". L'iniziativa di certo riguarda un problema molto sentito dalla cittadinanza di Sala Consilina, visto che è sempre più frequente imbattersi nelle strade cittadine in branchi di cani abbandonati a sé stessi, affamati ed allo strato brado, ed in estate il fenomeno potrebbe purtroppo aggravarsi. Fenomeni di aggressioni feroci ad altri animali sono stati già registrati più volte, e solo per puro caso al momento non si sono registrati episodi più gravi ed aggressioni alle persone. "Il problema del randagismo canino nella città di Sala Consilina non riesce a trovare soluzione –sottolinea il portavoce del Movimento 5 Stelle Antonio Gallo- e la costruzione del Canile Comprensoriale è ferma al palo da lunghissimo tempo". Secondo gli attivisti 5 Stelle in ogni caso il randagismo non può essere risolto solo con la sterilizzazione e la rimessa in libertà dei cani. "La sterilizzazione –conferma Gallo- non elimina la possibilità di creazione di branchi di cani aggressivi e affamati soprattutto nelle zone periferiche, dove tanti cittadini praticano attività sportive come il footing e possono essere aggrediti. Chiediamo al Sindaco Ferrari, che è anche e soprattutto dirigente veterinario del Distretto di Sala Consilina dell'ASL di Salerno, di spiegare alla popolazione perché non abbia risolto il problema del randagismo, ma anche quanti casi di aggressione ci siano stati negli ultimi 10 anni e a che punto è la costruzione del Canile Comprensoriale". Intanto la raccolta firme per la petizione popolare è già iniziata con notevoli adesioni, e dopo quella di domenica a Trinità nelle prossime settimane altre iniziative simili saranno organizzate dagli attivisti in diverse arterie e piazze cittadine.

Attualità


Oltre ai fondi ANAS, per il completamento dei lavori sulla ex SS 19 Ter Buccino- Polla servono ulteriori 1milione e mezzo di euro, che dovrebbero essere reperiti dalla Provincia di Salerno. Su questa ipotesi esprime molti dubbi il responsabile Trasporti del Codacons Vallo di Diano Rocco Panetta, che afferma: "L'unico modo per risolvere la situazione è che la gestione dell'ex SS 19 Ter torni di competenza dell'ANAS"

Attualità


Soddisfazione nei territori interessati per la firma della convenzione tra ANAS e provincia di Salerno che di fatto sblocca 1 milione e mezzo di fondi ANAS per il primo stralcio dei lavori di manutenzione dell'EX SS 19 TER Buccino Polla. Soddisfatto anche l'Assessore Provinciale ai Lavori Pubblici Attilio Pierro, resta però ancora l'incognita del secondo stralcio dei lavori, per ulteriori 1 milione e mezzo di euro, che secondo gli accordi dovranno essere reperiti dalla Provincia

Attualità


Il discorso del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha definito "scandaloso e inaccettabile" un eventuale rinvio della riforma sulla geografia giudiziaria, non è stato per niente apprezzato da avvocati e rappresentanti istituzionali del Vallo di Diano, che rimandano al mittente gli stessi termini "Scandaloso e inaccettabile", per definire questa volta il discorso stesso del Presidente Napolitano

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.