Attualità

Attualità

Poche ore ancora e riprenderanno le prestazioni ambulatoriali presso l'ospedale Luigi Curto di Polla. Una notizia attesa dopo la lunga pausa dovuta alla diffusione dell'emergenza pandemica che ha imposto la chiusura delle attività ambulatoriale al fine di tutelare la salute del personale sanitario a lavoro per fronteggiare l'emergenza e dei pazienti ricoverati presso la struttura ospedaliera per problemi di grave natura.

Il virus che si è diffuso nei mesi di marzo e aprile anche in Campania, con il Vallo di Diano che è risultato colpito con i suoi oltre 150 casi accertati, ha reso necessaria l'adozione di misure di contenimento estreme come la chiusura anche di numerose attività ospedaliere tra cui anche le attività ambulatoriali a partire dal 5 marzo e con successiva proroga dello stop lo scorso aprile. La ripresa di tali attività non è stata facile. Dalla Regione è arrivato l'ok alla riattivazione delle prestazioni ambulatoriali lo scorso 5 maggio ma, per rendere ciò possibile vi era la necessità di adottare misure di sicurezza ed anti contagio obbligatorie a cui l'ospedale di Polla si è adeguato con l'esecuzione di lavori di ristrutturazione e riqualificazione, creando percorsi di scurezza.

Da domani riaprono quindi gli ambulatori anche presso il Luigi Curto ubicati al piano terra dell'edificio storico. Domani la riapertura mentre la ripartenza ufficiale con le prime visite ambulatoriali partiranno lunedì prossimo 6 luglio. Soddisfatto il direttore sanitario del Luigi Curto Dott. Luigi Mandia che garantisce: "Abbiamo creato uno spazio eccellente che porterà il Curto ad essere un presidio all'avanguardia per le attività ambulatoriali".

Anna Maria CAVA

Attualità

Parte ad Ottati un progetto finalizzato alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio boschivo locale. Sarà infatti realizzato un Parco Avventura, nei pressi del Rifugio Panormo, struttura ricettiva posta a 1400 mt s.l.m., ai piedi del Monte Panormo, vetta più alta della catena montuosa degli Alburni. L’Adventure Park sarà una sorta di centro ludico-avventuristico, che andrà ad ampliare l’offerta turistica presente sul territorio.

L’opera, finanziata con fondi PSR Campania 2014/2020, prevede la realizzazione di pareti attrezzate, ponti tibetani in legno e percorsi acrobatici. Sul sito internet del Comune di Ottati è stato pubblicato il bando di gara per l'affidamento dei lavori. Il progetto prevede, oltre alla realizzazione del parco avventura, il ripristino dei sentieri: Brecce - Rifugio Panormo – Sentiero Varroncelli, con interventi finalizzati alla realizzazione di staccionate in legno, il ripristino di sentieri di collegamento che consentano di raggiungere gli alberi, la realizzazione e messa in posa di segnaletica e di cartellonistica specifica.

Sono previsti anche interventi a favore della tenuta idrogeologica del soprassuolo e la realizzazione delle opere per la regimazione delle acque. Saranno realizzate piazzole di sosta con panchine e tavoli, aree picnic, piccole strutture ricreative in legno come giochi per bambini. Gli interventi rispondono alle esigenze di osservazione, escursionismo, didattica e svago nel rispetto rigoroso dell'ambiente naturale. Lo scopo dell’opera è quello di valorizzare il bosco consentendone all'utenza una fruizione sostenibile.

Antonella D'ALTO

Attualità

Coronavirus SARS-CoV-2: come si effettua la diagnosi ...

3250 i tamponi nasofaringei effettuati durante lo screening di massa nei cinque Comuni ex zona rossa del Vallo di Diano e Tanagro: Atena Lucana, Auletta, Caggiano, Polla e Sala Consilina. Sono stati fatti dall’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno di Portici. E l'esame è servito a escludere nuovi casi oltre ad avere una mappatura della diffusione del Coivd 19 sul territorio. Contribuirà maggiormente allo scopo l’esito dei test sierologici. Arriverà a breve ed è utile a capire quante persone, anche asintomatiche, sono state a contatto con il virus. Quindi si saprà l'entità del contagio. Intanto la buona notizia dei 3250 tamponi negativi.

Attualità

LAVORO: RIAPRONO DA OGGI I CENTRI PER L'IMPIEGO IN CAMPANIA

Da ieri, 1^ luglio, riaperti i Centri per l’impiego in Campania. Per potere accedere alle 22 strutture attive, al momento, sul territorio regionale è obbligatoria la prenotazione online da  Lavoro.Regione.Campania.it. Tutti forniscono comunque assistenza online.  I Centri per l’impiego aperti al pubblico nelle 5 cinque province campane al momento sono la metà del totale e sono quelli adeguati per ricevere gli utenti in sicurezza. Entro la fine del mese riapriranno gradualmente anche tutti gli altri.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.