Attualità

Attualità

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston hanno firmato presso il Cira di Capua un protocollo d’intesa per la realizzazione di progetti di ricerca e innovazione, e per il potenziamento infrastrutturale nel settore spaziale. Con questo protocollo le due istituzioni si impegnano per cinque anni a collaborare in attività e studi finalizzati alla realizzazione di progetti di ricerca e innovazione e al potenziamento delle infrastrutture nel settore spaziale in ambito regionale. L’intento è evitare la frammentazione delle risorse che rende inefficiente qualunque tipo di programma. “Sono al Cira - ha dichiarato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca - per testimoniare l’assoluta considerazione che la nuova Regione Campania deve avere per il settore dell’aerospazio e lo straordinario potenziale di ricerca applicata e sviluppo industriale connesso alle sue attività. L’aerospazio è la nostra punta di diamante. La nuova Campania non parcellizza risorse europee. Faremo, invece, grandi investimenti in grandi settori”. “La competitività - ha affermato il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston - impone di fare sistema a tutti i livelli. Uno dei compiti dell’Asi è quello di architetto di sistema promuovendo progetti e iniziative che coinvolgano anche le Regioni. La firma rientra in un percorso condiviso che auspico permetterà di raggiungere importanti traguardi. Occorre eliminare quel processo che spesso contraddistingue l’Italia, fatto di frammentazione e di interessi particolari. È particolarmente significativo che la firma sia avvenuta nella sede del Cira, Centro fondamentale per la progettazione e creazione dei progetti aerospaziali del futuro”. “Siamo pronti - ha concluso il presidente del Cira Luigi Carrino - ad accettare la sfida. Il Cira è pronto a mettere a disposizione il suo straordinario patrimonio di capacità e conoscenze al servizio dell’interesse pubblico. Questo protocollo dovrà indicare la strada migliore per superare il problema della dispersione delle risorse tra livelli regionali e nazionale”

Attualità

La Provincia di Salerno ha stipulato 4 accordi di collaborazione con i rappresentanti del sistema camerale e del mondo associativo datoriale, volti all’attivazione di un rapporto di cooperazione inerente le attività l’Osservatorio Provinciale sul mercato del Lavoro. L’accordo è stato siglato dalla Camera di Commercio di Salerno, CNA Salerno, Confagricoltura Salerno, Confindustria Salerno. Con l’avvio delle attività dell’Osservatorio, la Provincia di Salerno punta ad attivare un dialogo con il mondo delle Associazioni di categoria e il Sistema Camerale, per individuare possibili sinergie per favorire, attraverso una migliore conoscenza del mercato del lavoro locale, lo sviluppo del territorio provinciale. Gli accordi formalizzano l’impegno reciproco a realizzare azioni comuni per il raggiungimento degli obiettivi dell’Osservatorio, nel limite delle competenze e delle responsabilità assegnate a ciascuno, mettendo reciprocamente a disposizione le proprie conoscenze e reti di relazioni. “Le Associazioni e la Camera di Commercio, in considerazione del ruolo ricoperto e dell’interazione con le aziende del territorio – afferma il Vice Presidente della Provincia Sabato Tenore - dispongono di una conoscenza approfondita del mercato del lavoro locale, che rappresenta un prezioso contributo per le attività di ricerca e analisi condotte dall’Osservatorio provinciale”. “Gli accordi stipulati – dichiara il Dott. Alfonso Ferraioli, Dirigente del Settore Politiche del Lavoro – rappresentano una tappa fondamentale del percorso di realizzazione dell’Osservatorio, coerentemente al ruolo e all’impegno assunto dal Settore Politiche per il Lavoro per promuovere un confronto diretto e concreto con i principali attori del territorio, stimolandone la partecipazione proattiva, la collaborazione inter-istituzionale e la condivisione del patrimonio informativo esistente.”

Attualità

Un'esperienza ricca e sicuramente indimenticabile per i ragazzi partecipanti al Campo Estivo promosso in collaborazione dalle associazioni di volontariato della Protezione Civile Vallo di Diano di Padula e il gruppo FATA Onlus di San Pietro al Tanagro. Ieri la conclusione della seconda edizione che ha visto i giovani impegnati in attività legate ai  quattro elementi della terra come Aria, Acqua, Terra e Fuoco. Nei quattro giorni di campo estivo è stato possibile per i giovani, grazie all'aiuto e all'attenzione dei volontari delle associazioni organizzatrici presiedute da Giuseppe Pisano per la Protezione Civile e Marianna Iannone per il gruppo FATA, confrontarsi con nuove realtà e nuove esperienze che fanno anche meglio comprendere l'importanza del ruolo svolto dai volontari per la società e a tutela delle persone. Ogni giorno i ragazzi hanno scoperto qualcosa di più dei quattro elementi di terra acqua, fuoco e aria, vicine alle attività della protezione civile attraverso esperimenti, giochi e curiosità. Hanno meglio compreso quelle che sono le mansioni in cui i volontari sono impegnati come salvaguardia dei boschi e spegnimento incendi, sul rischio idrogeologico sopratutto alluvionale provando anche il brivido di una piccola calata su corda. Le attività ludico ricreative hanno anche interessato momenti culturali e di conoscenza del territorio, vista la location scelta per il Campo estivo presso l'agriturismo Antico Casale ubicato nei pressi dell'antica Cosilinum con scenari e panorami unici,hanno potuto anche cogliere le bellezze storico-culturali della Certosa di Padula e del Battistero di San Giovanni in Fonte. Un'esperienza sicuramente indimenticabile e che ha contribuito ad ampliare il bagaglio culturale dei ragazzi per il connubio perfetto tra natura,cultura e stare insieme. Inoltre tra i volontari delle associazioni e i ragazzi partecipanti si è creata una vera e propria intesa, visti anche i momenti di condivisione familiare insieme, che ha stimolato verso una crescita ed un pensiero in grado di trasferire ai ragazzi l'importanza di educare ed abituare le nuove generazioni alla tutela del proprio territorio e alla sua salvaguardia. "Un doveroso ringraziamento - sottolineano i presidente Giuseppe Pisano e Marianna Iannone - va ai genitori che ogni anno credono nell'operato delle associazioni e affidandoci i loro figli per fargli vivere questa esperienza. Ringraziamo anche il Presidente Attilio Romano dell'Associazione Alta Quota Trekking che nella giornata di domenica ha accompagnato i genitori,i ragazzi e i volontari in escursione a Mandranello facendo conoscere le specie arboree del nostro luogo.

Attualità

alt

Il Sindaco di Montesano sulla Marcellana Donato Fiore Volentini in una nota lamenta l'inefficienza della Ergon e annuncia la sospensione dei pagamenti dovuti- Il primo cittadino, in una lettera indirizzata a responsabile area direzione del servizio Igiene Urbana Biagio Cafaro, al commissario liquidatore della Ergon Pasquale Capozzoli e al commissario del consorzio di Bacino Salereno 3 Vittorio Esposito, esprime il suo disappunto per il disservizio che si sta registrando nel comune di Montesano in merito alla raccolta rifiuti. "L’intollerabile protrarsi del disservizio di raccolta RSU, aggravato dalle particolari condizioni meteo che, peraltro, mette a rischio anche la salute dei cittadini, mi impongono di segnalare l’assoluta inefficienza del cantiere ERGON del Comune di Montesano che ormai non garantisce neanche l’ordinario. Di conseguenza con la presente, reitero quanto gia segnalato ripetutamente ai destinatari della presente, affinchè ciascuno nell’ambito delle proprie competenze, adotti i dovuti provvedimenti che possano garantire l’espletamento del servizio per il quale questo Comune paga e ringrazia. In mancanza, ove “ad horas” non si rientri nella normalità, questo Comune, sospenderà ogni pagamento, richiederà il puntuale risarcimento dei danni prodotti, attivandosi autonomamente per l’erogazione emergenziale del servizio. Con l’occasione si chiede ufficialmente alla ERGON ed al Consorzio l’uscita dalla gestione associata in quanto ormai non sussistono i presupposti minimi per la normale erogazione di un servizio così delicato". 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.