Attualità

Attualità

Con una nota stampa a firma del segretario provinciale della UIL FPL, Lorenzo Conte si evidenzia la situazione drammatica delle operatrici delle cooperative sociali del Piano di Zona di Sala Consilina, le quali continuano a lavorare senza essere pagate, con ritardi prossimi a quasi due anni, svolgendo un servizio essenziale per la vita quotidiana delle fasce deboli della popolazione del Vallo di Diano nonostante diversi mesi fa’ i primi cittadini dei comuni afferenti al Piano di Zona avessero preso l’impegno a liquidare le quote di propria competenza. Il sindaco, inoltre, dopo aver espresso soddisfazione dell’ulteriore finanziamento del fondo della disabilità da parte del governatore della Regione Campania on.le Vincenzo De Luca, invita lo stesso governatore “ad attivarsi presso le strutture regionali competenti a liquidare al Piano di Zona di Sala Consilina le somme dovute”. Le lavoratrici delle cooperative sociali del Piano di Zona di Sala Consilina hanno diritto a vivere dignitosamente, perché lavorano con dedizione e sono sottoposte a enormi sacrifici per continuare ad assicurare servizi indispensabili, sono diventate anch’esse persone con “disagio sociale”.

Attualità

Comunità di Tardiano in festa sabato scorso per i 40 anni dall'ordinazione sacerdotale di Don Mimì Tropiano e per i 39 anni trascorsi nella piccola comunità montesanese come parroco della chiesa di San Gerardo Maiella. Festa a sorpresa per il prete che, dopo una celebrazione a Moliterno, di ritorno nella sua parrocchia, ha trovato tutta la comunità, oltre che i tanti suoi amici di Teggiano e di tutta Montesano ad attenderlo per festeggiare l'importante traguardo raggiunto al servizio di Dio e della Chiesa. Commozione e stupore per Don Mimì che ha raccolto l'abbraccio di tantissime persone con cui ha condiviso tanti momenti,fatti di gioie e dolori, e sempre di unità e fratellanza. Ordinato sacerdote il 13 luglio del 1975 da Sua Eccellenza Mons. Umberto Altomare, l'anno successivo, 1 settembre del 1976, gli viene affidata la parrocchia di San Gerardo Maiella a Tardiano di Montesano. Successivamente, nel 1989, diventa parroco delle chiese del Sacro Cuore nella frazione Scalo, della Chiesa gentilizia di Santi Pietro e Paolo e della Chiesa dei Cappuccino, queste ultime nella frazione di Prato Comune. Nel 2007, l'ampliamento delle frazione e l'aumento della popolazione, resero difficile il compito di Don Mimì di condurre con l'attenzione a lui solita tutte le parrocchie affidategli. Per tale ragione lascia le frazioni di Montesano Scalo e Prato Comune per tornare ad occuparsi esclusivamente della parrocchia di Tardiano. Un prete che ha sempre fatto delle sue parole e del colloquio con la gente, il suo principale credo. Sabato scorso la comunità di Tardiano ha organizzato una grande festa che ha preso il via con la celebrazione della Santa Messa da parte dello stesso Don Mimì e con l'omelia affidata a Don Bernardino parroco di Arenabianca. A seguire musica e tanta gastronomia con tante specialità preparate dai suoi parrocchiani. Ognuno di loro ha infatti contribuito allestendo un ricco e variegato buffet. In questa speciale ricorrenza non poteva mancare l'amministrazione comunale di Montesano con in prima linea il sindaco Donato Fiore Volentini che ha voluto ringraziare Don Mimì per l'impegno profuso a favore della comunità montesanese negli anni, omaggiandolo con una targa ricordo. Un ringraziamento che ha voluto esprimere anche attraverso il suo profilo facebook, elogiando le sue caratteristiche di uomo che ha dedicato al sua vita all'ascolto delle ragioni dell'altro, alla condivisione delle sofferenze e alla presenza attiva nel momento del bisogno. Un Don Mimì Tropiano commosso ha salutato e ringraziato tutti per la splendida sorpresa dichiarando il suo profondo affetto verso tutta la comunità e per tutte le persone giunte fino a Tardiano per la festa

Attualità

L'abbandono indiscriminato dei rifiuti è da sempre uno dei problemi che più attanagliano l'intero territorio valdianese. Il Gruppo GEZA - Guardie Ambientali del Mediterraneo, è da anni impegnato nelle attività a tutela della natura, dell'ambiente in generale e degli animali. Il gruppo di volontariato ha sede a Montesano e, in diverse occasioni si riuniscono per effettuare una perlustrazione della vasta area di Montesano. Nell'ambito dei loro controlli hanno individuato numerose aree adibite a discariche abusive. Eternit, Frigoriferi, Vetro, Lattine, elettrodomestici vari, pc,  vasche, materassi e tanto altro ancora. Il gruppo provvede ad effettuare il suo lavoro di segnalazione delle aree adibite a discariche abusive. Ma i casi sono talmente tanti che diventa sempre più complicato riuscire a ridurre il fenomeno. Il gruppo, dalla voce del suo presidente Francesco Alfano lancia quindi un messaggio alla popolazione, chiedendo di evitare tale scempio e ricordando loro che le amministrazioni comunali, come quella di Montesano, sono dotate di apposito servizio raccolta rifiuti e che si occupa anche del prelievo, direttamente presso le proprie abitazioni di elettrodomestici e simili, agevolando i cittadini. Inoltre si ricorda che la tassa sui rifiuti viene comunque pagata e non è dall'abbandono indiscriminato dei rifiuti che si ottiene il risparmio 

Attualità

Lo scorso anno la Banca Monte Pruno ha ampliato la sua attività con l'apertura di una sede dell'Istituto di Credito a Potenza capoluogo di Regione della Basilicata. Nel frattempo si sono ulteriormente ampliati gli orizzonti e la capacità di crescita dell'istituto di credito puntando all'apertura di nuovi sportelli che vadano ad alalrgare l'operatività sul territorio del Cilento e del Golfo di Policastro. I dati presentati allo scorso Monte Pruno Day dal Dott. Cono Federico, responsabile area direzione dalla Banca Monte Pruno, ha evidenziato un'ulteriore crescita economica della Banca già nei primi sei mesi dell'anno 2015 che lascia ipotizzare un ulteriore record per l'istituto di credito diretto da Michele Albanese. All'indomani della presentazione dei positivi dati, arriva la proposta al Consiglio di Amministrazione della Banca Monte Pruno, dal comitato consultivo locale di Vallo della Lucania di valutare l'allargamento dell'operatività e della zona di competenza. La proposta è giunta nell'ambito della definizione degli indirizzi strategici e punta ad incrementare il numero dei comuni con una maggiore presenza nel Cilento e aprire al Golfo di Policastro. Già dalla prossima seduta, il consiglio d'amministrazione con il presidente Anna Miscia che avvierà un'approfondita analisi e valutazione del progetto da sottoporre all'Organo di Vigilanza finalizzato all'apertura entro fine anno di una filiale dell'istituto di Credito a Castelnuovo Cilento e la creazione di una sede distaccata a Sapri. Lo sportello a Castelnuovo Cilento consentirà all’istituto di credito di raggiungere la zona costiera del Cilento, rendendone più forte la presenza in quell’area, e nel contempo potrà favorire l'incremento del valore strategico della Filiale di Vallo della Lucania. La sede distaccata di Sapri, invece, inserirebbe la Banca Monte Pruno in un contesto operativo importante, portando l’azienda all’ultimo paese della Provincia di Salerno e mettendo le radici anche in un altro territorio appartenente alla Basilicata. Tali iniziative di carattere strategico si inseriscono nel piano aziendale di allargamento dei propri confini e sono fortificati da valori complessivi economici e di bilancio più che soddisfacenti ed in continua ascesa. “E’ stato sempre un nostro obiettivo - hanno commentato i vertici aziendali – ottimizzare la nostra presenza nel Cilento ed anche nel Golfo di Policastro. I nostri margini di crescita ci consentono di guardare al futuro ed allo sviluppo con maggiori certezze. Tali operazioni, in particolar modo la Filiale a Castelnuovo Cilento, sono giustificate anche dalla continua espansione della Filiale di Vallo della Lucania. L’obiettivo è di consolidare il nostro ruolo all’interno della Provincia di Salerno e nella vicina Basilicata, portando in tutto il territorio la nostra azione ed i nostri valori”.

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.