Attualità

Si conclude oggi il viaggio in Sicilia della delegazione padulese per commemorare Joe Petrosino a 109 anni dalla sua morte per mano della mafia. Il poliziotto italo-americano nato a Padula negli anni sta diventando sempre più simbolo della lotta alla criminalità organizzata e alla illegalità con la città di Palermo come di New York e Padula che ricordano il suo sacrificio in diversi appuntamenti annuali. E Ogni anno una delegazione del comune di Padula è chiamato a partecipare alle celebrazioni in onore della prima vittima innocente della mafia con una fitta serie di appuntamenti che si svolgono a Palermo e presso il luogo in cui Joe Petrosino è stato assassinato.

Prima tappa della delegazione padulese, composta dal presidente dell'Associazione Internazionale Joe Petrosino Vincenzo Lamanna, dall'assessore alla cultura del comune di Padula Filomena Chiappardo, dal pronipote del poliziotto italo americano Nino Melito Petrosino, a Bivona, città in cui risiede il testimone di giustizia Ignazio Cutrò, dove la delegazione ha incontrato il sindaco Milko Cinà, per condividere il percorso di educazione ai valori della legalità e, sul tema, creare un rapporto di amicizia tra le due comunità, ieri e oggi giornate di incontri nel nome di Joe Petrosino.

Ieri 12 marzo, anniversario dell'uccisione di Joe Petreosino, la delegazione ha raggiunto Piazza Marina, luogo dell'uccisione del Poliziotto Italo Americano dove, insieme al sindaco di Palermo Leoluca Orlando e le autorità civili e militare si è tenuto un momento di ricordo e commemorazione del celebre poliziotto. A partecipare alla celebrazione anche l'associazione Joe Petrosino Sicilia guidata dalla presidente Anna Maria Corradini,che ha organizzato un momento di studio e approfondimento su Joe Petrosino congiuntamente all'Ersu Palermo presso la sede dell'Hotel de France oggi casa dello studente che, nel 1909 ospitò Joe Petrosino.

Oggi ultimo giorno di permanenza della delegazione padulese in Sicilia con protagonisti i ragazzi in una giornata di studio dedicata alla figura del poliziotto padulese con lo spettacolo dei pupi antimafia di Angelo Sicilia"Joe Petrosino l'incorruttibile",evento proposto dall'Istituto Superiore per la Difesa delle Tradizioni

 

Anna Maria Cava 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.