Attualità

Il Vallo di Diano oggi a Scafati per la XXIII Giornata della Memoria e dell’Impegno organizzata dall’Associazione Libera Campania. Presente il Presidio Libera Vallo di Diano “Natale De Grazia”, il Comune di Padula con l’assessore alla cultura Filomena Chiappardo e consigliere Settimio Rienzo, il Liceo Scientifico “Carlo Pisacane”, l’Associazione Joe Petrosino e Nino Melito Petrosino. Il corteo regionale è partito questa mattina da piazza Immacolata a Pompei per raggiungere piazzale Aldo Moro a Scafati dove, in contemporanea con la piazza nazionale di Foggia e con altri 4000 luoghi in tutta Italia, è stato letto l’elenco dei nomi delle vittime innocenti delle mafie.

Libera Campania ha presentato la manifestazione di oggi come “un percorso di memoria che si sviluppa lungo due città, dentro due province, due luoghi simbolo dell'area vesuviana e dell’Agro-Nocerino-Sarnese, un territorio inquinato dalla camorra ma anche terra di lavoro e di impegno da dove partire per praticare memoria come strumento di cambiamento e tracciare solchi di verità e giustizia per le vittime innocenti”. Questa mattina tutta la Campania in piazza a Scafati per dire no ancora una volta a camorra, devastazione ambientale, corruzione, violenza, illegalità e sfruttamento.

Un’occasione di riscatto a cui ha voluto partecipare anche il Vallo di Diano e in particolare il Presidio Libera locale, l’associazione Joe Petrosino, il Comune di Padula e il Liceo Pisacane che hanno fatto dell’impegno a favore della legalità una bandiera. Il progetto "Prevenzione della corruzione – testimonianze da Joe Petrosino ai giorni nostri", il cui referente è il segretario comunale Francesco Cardiello, è inserito a pieno titolo nelle oltre 150 iniziative denominate "I cento passi verso il 21 marzo", che hanno avvicinato e preparato all’appuntamento di oggi. Il Progetto, lo ricordiamo, è nato da un protocollo d’intesa tra il Comune di Padula, la Prefettura di Salerno e il Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula, a cui ha aderito anche l’Associazione Libera.

Rosa Romano

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.