Attualità

Futuro meno incerto e con serie possibilità di permanenza sul territorio di Buonabitacolo della Case delle religiose dei sacri cuori di Gesu’ e Maria. Il serio rischio di perdere le Suore ha mobilitato tutti amministrato e cittadini con il sindaco Giancarlo Guercio si è mostrato possibilista nello scongiurare il taglio della casa delle religiose.

“Sono finalmente rasserenato e particolarmente felice che – scrive il primo cittadino - la Madre generale delle Suore del Sacro Cuore abbia preso in considerazione la volontà dei buonabitacolesi e degli amministratori di tenere le Suore qui a Buonabitacolo. Troveremo insieme la soluzione ai problemi, per quel che ci compete, scongiurando il taglio della casa delle religiose. Sono anche commosso -prosegue Guercio - per l'appello così sentito dei genitori dei bambini e dei concittadini che parteciperanno alle spese della struttura e dei servizi erogati dalle Suore, come del resto già stanno facendo. Le Suore – aggiunge Guercio - sono una Istituzione a Buonabitacolo, un riferimento di fede e soprattutto un baluardo di educazione e di aggregazione. L'impegno mostrato da tutti ha sicuramente convinto la Madre che – conclude Guercio - come educatrice e come concittadina saprà trovare, grazie al sostegno di tutti, le soluzioni migliori per assicurare ancora la presenza così gentile e utile delle religiose”.

Le Suor sono presenti sul territorio dal 1932 continuano ad offrire il loro servizio per l'educazione dei bambini della scuola d'infanzia e la presenza nelle famiglie e nella parrocchia per la catechesi.

Giuseppe Opromolla

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.