Attualità

Servizi turistici, produzioni artigianali e agroalimentari, organizzazione eventi e manifestazioni culturali, I.C.T., servizi informatici e digitali, tecniche agricole innovative, servizi per l’internazionalizzazione delle imprese e attività tese alla valorizzazione delle produzioni tipiche e rurali, sono questi i settori delle oltre 70 le idee d’impresa seguite dall’Ufficio Europa Teggiano per l’accesso alle agevolazioni previste dal programma “Resto al Sud”. In questi ambiti i giovani sono pronti ad investire le proprie competenze e il loro futuro contribuendo da un lato allo sviluppo delle aree interne e dall’altro a ridurre e contenere l’abbandono del territorio da parte di giovani, professionisti e imprese. Il report dell’Ufficio Europa di Teggiano evidenzia come tali iniziative sono promosse per il 45% da donne in forma prevalentemente singola oltre che da ragazzi più propensi a forme societarie e/o cooperative con investimenti medi per ogni nuova iniziativa di circa 40 mila euro. Oltre ad essere accredito da Invitalia Spa per la misura di “Resto al Sud”, l’Ufficio Europa punta anche ad attrarre idee ed investimenti esterni all’area del Vallo di Diano coinvolgendo imprenditori e professionisti interessati ai programmi di sviluppo per le aree interne nell’ambito delle azioni previste dai programmi rurali, agricoli, ambientali gestiti dal Gal Diano e quelli inerenti alla filiera sociale pianificati dal Piano Sociale di Zona S 10. L’Ufficio Europa di Teggiano sta facendo un grande lavoro e il suo crescente appeal è motivo di soddisfazione per il primo cittadino di Teggiano Michele Di Candia e del Consigliere Cono Morello che ne hanno voluto fortemente la nascita.

Giuseppe Opromolla

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.