Attualità

Da ieri sera una via del centro storico di Padula porta il nome di Giuseppe Rotunno, il Magistrato gentiluomo che vi è nato l’11 giugno del 1922. Promotore dell’iniziativa il Circolo Carlo Alberto 1886 di cui il giudice era socio onorario. La serata dedicata è iniziata presso la sede del sodalizio con un convegno in cui la figura del magistrato è stata delineata da due illustri relatori, che lo hanno ricordato con stima e affetto: l’Avv. Paolo Carbone, penalista del Foro di Salerno, con cui Rotunno aveva condiviso un pezzo di strada professionale, e il Prof. Francesco D’Episcopo, docente presso l’Università Federico II di Napoli, che lo aveva invece conosciuto al di là del lavoro.

Ne è venuto fuori il ritratto di un giudice pervicace e intransigente ma garantista nel suo delicato compito, di un curioso e vivace intellettuale nella vita privata, di un figlio del sud e del popolo, carico di un patrimonio di sofferenza e dignità quindi di una forte volontà di formarsi e affermarsi senza mai dimenticare le origini.

A condividere l’importante iniziativa il giornalista nonché giudice tributario Pietro Cusati che ha lavorato con Giuseppe Rotunno nella Commissione Tributaria di primo grado di Sala Consilia fino al 1996. “Un caro ricordo che non conosce mai tramonto – dichiara Cusati – in primis del gentiluomo Peppino Rotunno, autorevole magistrato e presidente”.

La sala del Circolo Carlo Alberto era affollata ieri sera, c’era la vedova del giudice, la signora Maria, e i figli Anna, Antonio e Sofia. Dopo il convegno, c’è stata la cerimonia di scopertura della lapide toponomastica posta di fronte alla casa paterna di Giuseppe Rotunno nei pressi di Largo San Cataldo nel centro storico.

L’Amministrazione Comunale, su richiesta del Circolo Carlo Alberto 1886, ha dato infatti il consenso all’intitolazione di una via al magistrato di Padula che ha dato lustro al paese.

Le interviste all'Avv. Paolo Carbone e al Prof. Francesco D'Episcopo, al Presidente del Circolo Felice Tierno e all'Assessore Filomena Chiappardo

 

Rosa ROMANO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.