Attualità

È stata convocata questa mattina, mercoledì 26 febbraio, nei locali dell'ex Tribunale di Sala Consilina, la conferenza dei sindaci dei Comuni che fanno capo al Distretto Sanitario 72 Sala Consilina – Polla, presieduto dal sindaco Francesco Cavallone. L’obiettivo: decidere una strategia comune al fine di fronteggiare il Coronavirus. Una riunione necessaria per uniformare i comportamenti dei primi cittadini alla luce delle disposizioni sovraccomunali e in considerazione del fatto che qui, è stato ribadito più volte oggi, non siamo in emergenza. Tutte le azioni da intraprendere dovranno essere finalizzate alla prevenzione e precauzione. L’incontro è stato utile soprattutto ai primi cittadini presenti che hanno potuto confrontarsi tra loro e interfacciarsi con il direttore del distretto, il dott. Claudio Mandelli, con il direttore del P.O. Curto, il dott. Luigi Mandia, e la dott.ssa Rosa D’Alavano che è a capo dell’Unità Prevenzione Collettiva dell’Asl Salerno. Accertato che qui non ci sono casi di soggetti affetti da Coronavirus, è stato ribadito che i sindaci dovranno incentivare i cittadini a comunicare gli spostamenti come già hanno fatto, e di assumere decisioni diverse a seconda della provenienza: se da zona “rossa” attivare il protocollo che poi coinvolgerà l’Asl, se da zone limitrofe consigliare la quarantena volontaria. Intanto fino al 10 marzo hanno deciso di sospendere tutte le manifestazioni pubbliche in luoghi chiusi. Ci spiega tutto il presidente Cavallone.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.