Attualità

Toccherà anche il Cilento e il Vallo di Diano, il "Sentiero dei Parchi", il percorso ecosostenibile nato in seguito ad un accordo siglato nei giorni scorsi tra il ministero dell’Ambiente e il Cai (Club alpino italiano): un Protocollo d’intesa per promuovere l’educazione e le tematiche ambientali. In particolare, l’accordo intende diffondere la cultura dell’ambiente, della biodiversità e dello sviluppo sostenibile, e valorizzare i sentieri nelle aree protette, favorendo la frequentazione consapevole delle Terre alte. È anche un’occasione per valorizzare l’identità e la cultura dei luoghi e sostenere l’economia locale.

Il “Sentiero dei Parchi”, che attraversa tutta l’Italia, isole comprese, prevede tra le tappe campane, nell’area del Cilento e del Vallo di Diano, il territorio di Sanza, il Rifugio Cervati, Piaggine e il Passo della Sentinella. “L’attenzione riservata con la legge di bilancio – ben 35 milioni di euro nel periodo 2020-2033 – per la manutenzione e il potenziamento delle reti sentieristiche nelle aree protette – ha spiegato il ministro Sergio Costa - insieme a questo accordo con il Cai sono segnali importanti di quanto ci stia a cuore il nostro inestimabile patrimonio di biodiversità e la sua valorizzazione in termini di turismo sostenibile, soprattutto in questo periodo di ripresa post-Covid nel quale tutti sentiamo il bisogno di stare più all’aria aperta”. Il ministro ha poi annunciato una bella novità: per tutti i viaggiatori lungo il Sentiero dei Parchi sarà infatti creato un ‘passaporto’, un riconoscimento simbolico per gli escursionisti che attraverseranno il territorio di ciascun parco, anche per premiare coloro che saranno riusciti a completarlo facendo tappa in tutti e 26 i parchi nazionali.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.