Attualità

La Banca Monte Pruno non arresta la sua corsa continuando a raccogliere importanti successi legati in primis a numeri sorprendenti che dimostrano come l'istituto di credito diretto da Michele Albanese, rappresenti un punto di riferimento per l'economia dei territori su cui opera.

Sembrava una sfida difficile da superare eppure, anche l'arrivo della Banca Monte Pruno a Salerno si sta trasformando in una grande realtà a supporto di imprese e famiglie. Da un'analisi del primo semestre di questo 2020 ed a meno di tre anni dall'apertura della 18esima filiale, si registra una decisa crescita economia portando il montante complessivo, derivante dalla somma tra deposito e finanziamenti della sola filiale di Salerno a 100 milioni di euro.

Un traguardo impensabile fino a pochi anni fa per una piccola realtà che, partita 58 anni fa dal suggestivo borgo degli Alburni Roscigno, è oggi diventata la BCC più grande di tutto il meridione e dalla Toscana in giù del suo gruppo di appartenenza post riforma Cassa Centrale Banca. Un grande risultato che la porta ad essere anche un riferimento per lo stesso Gruppo nel ridisegno dei confini di operatività.

Una banca partita dalla piccola Roscigno, e, successivamente grazie all'intuizione coraggiosa di Michele Albanese, è arrivata nel Vallo di Diano dove ha fissato la sede amministrativa della sua attività e da dove ha poi raggiunti e superato confini prima impensabili fino a raggiungere Salerno, inglobando al suo interno realtà diverse.

Grazie alla sua attitudine a sostenere i territori, la Banca Monte Pruno è riuscita ad essere apprezzata anche nella città di Salerno dove la filiale fa registrare numeri in decisa crescita testimoniati dai dati relativi ai depositi che ammontano a 58 milioni a fine giugno e 43 milioni di finanziamenti. In aumento quindi la raccolta del 10% e gli impieghi del 12% con 2500 rapporti accesi presso la filiale.

“La crescita di Salerno – ha commentato il Direttore Generale Michele Albanese – ci dà enorme soddisfazione e conferma un buon trend di crescita della Banca nell’intera zona di competenza. I numeri sono sempre fondamentali e rappresentano la fotografia della realtà, ma siamo altrettanto felici del lavoro svolto a Salerno in termini di presenza e relazioni, fattori che non erano assolutamente scontati, ma che ha confermato la bontà di un modello di fare banca a servizio delle persone attraverso l’ascolto, la cordialità e la disponibilità. Sono valori che hanno premiato la nostra Banca nel tempo, lo stanno facendo su Salerno e l’augurio è che possa essere così sempre nell’intero territorio di competenza del nostro istituto di credito”.

 

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.