Attualità

Iniziato il mese di luglio è partita anche la possibilità di richiedere il "Bonus vacanze" previsto dal “Decreto Rilancio” tra le misure per il superamento della crisi dovuta al Covid-19. Il bonus, che può essere richiesto anche tramite app, offre un contributo fino 500 euro da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in tutta Italia. Può essere richiesto e speso fino al 31 dicembre prossimo e possono fare domanda le famiglie con ISEE fino a 40.000 euro.

L’importo del bonus sarà modulato in base al numero dei componenti del nucleo familiare: sarà di 500 euro per famiglie composte da tre o più persone, bonus di 300 euro per i nuclei composti da due persone e bonus di 150 euro per le famiglie formate da una sola persona. Il sostegno potrà essere richiesto e sarà erogato esclusivamente in forma digitale attravero l’utilizzo di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o di CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettonica). Al momento della richiesta del bonus, infatti, si dovranno inserire le credenziali SPID e successivamente fornire l’Isee.

Secondo quanto chiarito dall’ultima circolare firmata dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, inoltre, il bonus vacanze può includere anche i costi di servizi accessori, come quelli balneari, a patto che siano indicati nella fattura emessa dall’unico fornitore scelto per trascorrere le vacanze. E può essere utilizzato presso un’impresa turistico ricettiva che gestisca alberghi oppure alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.