Attualità

Buone notizie in tema di cultura per diversi comuni del Vallo di Diano inseriti nell’elenco “Città che legge” per il biennio 2020/2021. Riconfermata la città di Teggiano che per la terza volta in quattro anni ottiene il prestigioso riconoscimento, promosso dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI, allo scopo di valorizzare le Amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. Riconfermata anche la cittadina di Sanza, inserita nell’elenco pubblicato on line.

L’ambito riconoscimento arriva per l’iniziativa “Librando” che ha caratterizzato la comunità ai piedi del Cervati negli ultimi due anni e che è stata riconosciuta come un progetto di grande valenza sociale e culturale. Quest’anno è “Città che legge” anche Padula, che ottiene il riconoscimento volto a sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Sono 26 i comuni salernitani insigniti della qualifica di “Città che legge 2020-2021. Gli altri comuni del Vallo di Diano che quest’anno rientrano nell’elenco sono Sassano, Polla e Sala Consilina. Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, ospita festival, rassegne o fiere dedicate ai libri, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura e si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.