Attualità

Importante passo in avanti in Campania per l’eliminazione delle barriere architettoniche e favorire l’accesso in spiaggia alle persone diversamente abili. Il Consiglio Regionale ha infatti approvato la legge “per favorire l’accesso delle persone con disabilità alle aree demaniali destinate alla balneazione”. Con questo provvedimento i Comuni potranno avere dei contributi per la realizzazione di interventi volti ad assicurare la totale accessibilità e fruibilità delle spiagge, comprese quelle oggetto di concessione, dunque gli stabilimenti balneari.

Un importante provvedimento quindi in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, come ha affermato anche Tommaso Amabile, presidente della VI Commissione Permanente Istruzione e Cultura, Ricerca scientifica, Politiche Sociali. La legge consentirà di porre in essere una serie di interventi finalizzati ad agevolare l’accesso alle spiagge mediante l’abbattimento delle barriere fisiche, sensoriali e comunicative presenti nelle aree individuate. Tra gli interventi programmati si prevede di attrezzare le aree demaniali di appositi ausili speciali, come carrozzine o sedie da mare, da utilizzare per lo spostamento in spiaggia e in acqua delle persone con disabilita; le aree demaniali saranno dotate di strutture amovibili, come servizi igienici e spogliatoi accessibili, realizzati in legno o altro materiale eco-compatibile; le docce esterne avranno maniglioni e supporti; i lettini prendisole saranno rialzati; sarà posata una pavimentazione tattile per il raggiungimento della battigia; e naturalmente saranno installate passerelle e camminamenti per l’accesso in acqua.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.