Attualità

100 ettari di terra da coltivare sono disponibili a Sant'Arsenio. Il Comune mette a disposizione di aspiranti agricoltori terreni incolti o abbandonati di proprietà dell'Ente.

L'iniziativa parte da una delibera di giunta dell'ottobre 2017 (n.72 del 4/10/2017) per rispondere alla legge nazionale, la n.123 del 3 agosto 2017, in materia di "disposizioni urgenti per la crescita economica nel mezzogiorno". Con cui si punta ad individuare soluzioni sia per offrire nuove opportunità occupazionali nelle regioni dei sud, tra le quali anche la Campania, sia per rimettere in circolo terreni pubblici trascurarti.

L'Ente, retto da Donato Pica, ha provveduto a fare una ricognizione e quindi ha un elenco, disponibile presso l'Ufficio Tecnico Comunale. Quasi tutti i terreni a disposizione sono a destinazione agricola e alcuni sono gravati da livelli e usi civici. I cui titolari potranno esercitare la priorità del diritto di affrancazione, specificano da Comune.

I vantaggi di dare in concessione terreni pubblici in stato di semiabbandono sono almeno due: lavoro e conservazione del territorio. Significa dare il via ad una nuova fase di sviluppo occupazionale rappresentando un'occasione per tutti coloro che hanno idee e voglia di impegnarsi nel lavoro agricolo ma hanno bisogno di un supporto per realizzarsi. Al contempo i beni messi a disposizione potranno avere nuova vita favorendo il  recupero produttivo dei terreni e prevenendo i rischi come possono essere gli incendi, in questo periodo, o più in generale il degrado del territorio.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.