Attualità

Si è svolta questa mattina nell'aula consiliare del Comune di Sant'Arsenio, la conferenza stampa su un tema che sta tenendo banco da diverso tempo: la situazione riguardante la sede distaccata della scuola media a San Pietro al Tanagro. Si è discusso anche di edilizia scolastica, con la programmazione e i lavori per l'anno 2020. Il primo cittadino Pica ha ricordato la lettera aperta di chiarimento scritta nei giorni scorsi dalla Consigliera delegata all’Istruzione Elisabetta D’Elia e ha ripercorso l’iter della vicenda da quando il Comune di San Pietro al Tanagro ha chiesto l’istituzione di una sede distaccata della scuola media.

L’iter previsto comporta un primo passaggio nella conferenza programmatica provinciale che definisce il dimensionamento delle rete scolastica. La Provincia – ha chiarito il sindaco -, per prassi, non entra nel merito delle richieste, si limita a recepirle e a inviarle alla Regione Campania che è l’Ente competente in tema di autorizzazioni o diniego delle Istituzioni scolastiche. La Giunta Regionale, nel mese di gennaio scorso, ha completato e definito il dimensionamento delle rete scolastica e all’interno dei provvedimenti adottati – ha spiegato il sindaco - non vi era e non vi è traccia alcuna della sezione distaccata di San Pietro al Tanagro, per cui il ruolo dell’Amministrazione comunale di Sant’Arsenio non poteva che essere quello di proseguire sulla stessa strada degli anni precedenti. Stiamo parlando del nulla, di una sezione distaccata che non esiste formalmente e giuridicamente. 

Per quanto ci riguarda, e le carte ci danno ragione - ha proseguito Pica -, l’anno scolastico 2020-2021 proseguirà esattamente come quello precedente. In merito invece alle linee guida da seguire per la situazione legata al Covid 19, il sindaco ha spiegato che il Comune nei primi giorni di settembre sarà in grado di mettere a disposizione locali idonei e adeguati a tutte le normative vigenti e con spazi disponibili molto al di là di quanto previsto nelle linee guida. Abbiamo un finanziamento di 3milioni di euro – ha concluso il primo cittadino - che ci consentirà di edificare ex novo la sede della scuola elementare statale e della nuova scuola materna. Abbiamo avuto anche 15mila euro per l’acquisto dei banchi monoposto. Il Comune inoltre sta predisponendo un progetto per la realizzazione di un micro nido e di un asilo nido per bimbi da 0 a 3 anni e sta lavorando al completamento della palestra scolastica che sarà messa a disposizione della scuola media.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.