Attualità

Partiranno il 24 agosto i test sierologici su base volontaria per circa 200mila persone, e secondo la richiesta inviata al ministero dall’assessore Fortini, in Campania dovrebbero essere praticati fino al 10 settembre e non fino al 30 agosto. È quanto emerso dopo la task force sulla ripresa scolastica, svoltasi ieri, con l’assessore regionale all’Istruzione, Politiche Sociali e Politiche Giovanili Lucia Fortini. Oltre al tema degli screening sierologici per tutto il personale, è stato fatto il punto anche su un protocollo di sicurezza per eventuali casi sintomatici e sul ruolo della protezione civile.

Il personale docente e non docente delle scuole pubbliche statali potrà praticare il test sierologico rapido presso lo studio del proprio medico di base, dovrà invece recarsi alla Asl di appartenenza il personale docente e non docente delle scuole non statali private e paritarie. Eventuali casi positivi dovranno poi essere confermati con il tampone nasofaringeo. Per quanto riguarda il protocollo di sicurezza, la task force sta lavorando alla sua messa a punto: un protocollo specifico per la Campania che regoli le procedure da seguire all’interno della scuola, nel caso in cui durante l’anno scolastico dovessero verificarsi casi sintomatici. Bisognerà infine stabilire il ruolo della Protezione Civile anche per quanto riguarda la distribuzione alle scuole di mascherine ed altri dispositivi di sicurezza. “Ci prepariamo – ha affermato l’assessore Fortini - alla ripresa dell’anno scolastico non nascondendoci che alcune criticità saranno inevitabili”.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.