Attualità

Un protocollo di intesa è stato siglato tra il Comune di Teggiano e la Guardia di Finanza di Sala Consilina per il controllo delle autocertificazioni presentate per i “buoni spesa” erogati alle famiglie bisognose che ne hanno fatto richiesta durante il periodo più intenso dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Lo scopo dell’Amministrazione comunale, con questo protocollo approvato con una delibera di giunta, è quello di realizzare una efficace azione di controllo sulla veridicità delle informazioni contenute nelle dichiarazioni sostitutive presentate dai cittadini ai fini dell’ottenimento dei buoni spesa.

Un’intesa necessaria dunque, dal momento che il controllo sostanziale, si specifica nella delibera, della posizione economica dei beneficiari dei buoni spesa, e non solo formale fatta attualmente d’ufficio, può essere eseguito solo in collaborazione con la Guardia di Finanza. Il Comune di Teggiano, in piena emergenza, ha infatti previsto l’erogazione dei buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali locali e ha previsto anche l’erogazione di un bonus economico “una tantum” alle microimprese artigianali e commerciali, con sede nel territorio comunale, alle fasce più deboli della popolazione residente e ai nuclei familiari del Comune maggiormente esposti allo stato di disagio economico. Per l’ottenimento dei buoni spesa era sufficiente presentare la domanda con una autocertificazione, per cui ora partiranno i controlli realizzati in collaborazione con la Guardia di Finanza per accertare che i buoni siano andati alle famiglie realmente bisognose.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.