Attualità

Il gruppo di opposizione San Pietro in Movimento prende spunto da una nota del Presidente del Consiglio comunale, Antonio Pagliarulo, per spiegare la situazione delle commissioni consiliari a San Pietro al Tanagro.

Lo scorso 7 agosto il presidente Pagliarulo chiede ai presidenti della I e della II commissione e ai capigruppo aggiornamenti sull'andamento dei lavori assegnati, per i quali non ha ricevuto - dice - alcuno riscontro.

I consiglieri di minoranza, anche in qualità di membri delle commissioni, rispondono che "ad oggi non risultano attive le procedure e infatti - spiegano - per quel che riguarda la I: è fermo l'aggiornamento dello statuto comunale, PUC, il regolamento per gli animali d'affezione, e il nuovo regolamento TARSU (ex modifica di legge per scorporo TASI)". Più volte, dal gruppo San Pietro in Movimento, è stata sollecitata l'attivazione della commissione ma per ora - affermano - tutto tace.

La II commissione, quella per l'ambiente, ha avuto la stessa sorte. "Mai più convocata - assicurano dalla minoranza - dopo una riunione in cui, vista l'importanza dell'argomento, il sindaco Domenico Quaranta, in qualità di presidente, aveva ricevuto la proposta della mimoranza di istituire una Commissione di Controllo ad hoc composta da esperti quali Ingegnere Ambientale, Geologo, Biologo, Rappresentante del Corpo Forestale dello Stato, Medico e rappresentante Comunale al fine di attivare un percorso permanente di controllo sul territorio. Non ve ne è traccia".

A questo punto chiedono formalmente al presidente del consiglio Pagliarulo, che ha reclamato aggiornamenti sull'andamento dei lavori, di richiedere l'attivazione nel minor tempo possibile delle commissioni. Lo invitano a richiamare formalmente il Gruppo di maggioranza viste le mancanze nell'espletamento delle proprie funzioni Consiliari. E gli propongono di cadenzare riunioni mensili intergruppo o di Conferenza dei Capigruppo al fine di colmare le lacune riscontrate nei mesi antecedenti e di elaborare e calendarizzare i lavori consiliari.

"Quando ci siamo candidati - commentano dalla minoranza - sapevamo che assumevamo un impegno verso i cittadini, che sarebbe stato gravoso, duro e pieno di lavoro. In tre parole IMPEGNO – PRESENZA – LAVORO, non di facciata ma serio e tenace.  Amministrare per noi vuol dire stare vicino alla gente, ascoltarne le esigenze e proviamo a farlo sempre, attraverso le nostre proposte che sono le vostre ma - si chiedono in conclusione - chi amministra le prende in considerazione?".

Rosa ROMANO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.