Attualità

Erano tutti pronti a tornare in aula lunedì i bambini delle scuole primarie. Dopo il rientro ad inizio settimana delle prime e delle seconde classi delle primarie, era atteso il rientro per le altre tre classi lunedì 18 gennaio. Invece dopo la riunione dell’Unità di Crisi Regionale di ieri pomeriggio è stato stabilito il rientro, lunedì, solo per la classe terza delle scuole elementari. La riunione svoltasi per esaminare la situazione epidemiologica in relazione al ritorno in presenza nella scuola sarà seguita da una nuova ordinanza a firma del governatore De Luca.  

A partire da lunedì prossimo, 18 gennaio, dunque, sarà consentito il ritorno in presenza fino alla terza classe della scuola primaria, oltre alle classi dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia e dei bambini e ragazzi con bisogni educativi speciali. Non sarà consentita la refezione scolastica. È stato inoltre stabilito che le Asl dovranno distribuire ai medici di medicina generale test antigenici per il monitoraggio della situazione dei contagi del personale della scuola, docente e non docente, con priorità per chi già è impegnato nella didattica in presenza.

Intanto la Campania resta “zona gialla”. Da oggi infatti entra in vigore l’ultimo Dpcm, con cui si conferma la "zona gialla" per la nostra Regione con le relative restrizioni nazionali. Nuova stretta sugli spostamenti anche tra regioni gialle, mentre bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie e tavole calde non potranno più vendere da asporto a partire dalle 18 per non incoraggiare assembramenti. Nessun limite per la consegna a domicilio. Confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino e stabilita la riapertura dei musei.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.