Attualità

Vaccino a metà degli italiani entro l'estate per salvare la stagione estiva. E' il piano che il governo guidato Mario Draghi sta elaborando per salvaguardare il settore messo a dura prova dalla pandemia.

A rivelare alcuni dettagli è Repubblica.it.  L'obiettivo è quello di arrivare alla quota dei 25 milioni di immunizzati entro luglio. Per riuscirci bisogna vaccinare al ritmo di 300 mila somministrazioni al giorno. Serve un piano speciale appunto. I vaccini finora somministrati - secondo i dati forniti dalla Fondazione Gimbe - sono, al 18 febbraio, 3.279.129 dei quali 1.315.604 hanno già ricevuto la dose di richiamo. Solo ieri sono state somministrate 63.880, dosi. Insomma, per mettere in piedi il piano bisogna decisamente cambiare passo e sarà decisiva anche la fornitura dei vaccini nelle prossime settimane. Intanto cresce la preoccupazione delle varianti. La diffusione viene costantemente monitorata dal ministero della salute.

Molti esperti temono che in marzo in diverse aree d'Italia la variante inglese diventerà prevalente. Infatti, sta prendendo piede molto velocemente. Secondo le stime dei tecnici del ministero e del Cts rappresenterebbe già oggi il 30-35% dei nuovi casi. Un paio di settimane fa, quando l’Istituto superiore di sanità aveva promosse la prima rilevazione nelle Regioni, il dato era di circa il 18%. Insomma, si sta espandendo velocemente e per questo si stanno studiando delle misure locali per contenere i contagi.

Federico D'ALESSIO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.