Attualità

Dal Consiglio dei ministri ok al nuovo decreto sulla road map delle riaperture che resta fedele alla linea del presidente Mario Draghi: tiene presente i dati della campagna vaccinale e dei contagi. La scelta è stata puntare sulla gradualità delle misure.

Innanzitutto è previsto un allentamento del coprifuoco che scatta alle ore 23 da domani, dal 7 giugno a mezzanotte e dal 21 giugno viene eliminato. Riaprono anticipatamente i centri commerciali nel weekend dal 22 maggio e le palestre dal 24 maggio, i parchi a tema dal 15 giugno, dal 1 luglio le piscine al chiuso e i centri termali. Si potrà cenare al ristorante anche al chiuso e prendere il caffè al bancone del bar dal 1° giugno. I banchetti dei matrimoni possono essere organizzate dal 15 giugno sia all’aperto sia al chiuso ma gli invitati dovranno avere la certificazione verde oppure dimostrare di essere guariti oppure ancora di aver fatto un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti. Sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò ripartono dal 1 luglio come i centri culturali, sociali e ricreativi. La presenza di pubblico è autorizzata per tutti gli eventi e competizioni sportive dal 1 giugno all’aperto e dal 1 luglio al chiuso nei limiti di capienza già fissati (capienza non superiore al 25% di quella massima e comunque non superiore a 1000 persone all’aperto e 500 al chiuso), e non più limitatamente alle competizioni di interesse nazionale. Via libera ai Corsi di formazione dall’1 luglio. Congressi possibili dal 15 giugno con green pass. Le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso, restano sospese.

Tutte le regole saranno valide in zona gialla, mentre nelle regioni in fascia bianca l’unico obbligo riguarderà la mascherina e il distanziamento.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.