Attualità


Novità in arrivo per questa estate 2021 in cui, nonostante le vaccinazioni, si deve comunque fare i conti con la diffusione del covid che, con la variante delta, sta facendo registrare una nuova impennata nei contagi. Dal Consiglio dei Ministri di ieri, oltre alla proroga dello stato di emergenza che proseguirà fino al 31 dicembre 2021, sono arrivate novità in merito all'utilizzo del Green Pass, ossia il QR Code che, mostrandolo tramite smartphone o tablet oppure in formato cartaceo, consente agli operatori addetti ai controlli nei locali e nei luoghi in cui è obbligatorio l'uso di verificare la possibilità di accesso a tutela della propria salute e della salute altrui. In realtà gli operatori, attraverso l'app di verifica non avranno accesso a tutti i dati riservati relativi all'utente titolare del green pass ma vedranno soltanto un segno grafico corrispondente al semaforo verde con  dati anagrafici che potrà chiedere di confrontare con un documento di identità.

Con la tecnologia del QR Code, a partire dal 5 agosto prossimo, giorno di entrata in vigore delle nuove misure approvate dal Governo Draghi, sarà possibile poter consumare ai tavoli all'interno di bar e ristoranti, oppure accedere praticamente ovunque in tutta tranquillità. Mostrando il green pass, che viene rilasciato direttamente dal ministero della Salute a tutti coloro che hanno eseguito l'intero ciclo di vaccinazione, oppure a chi è guarito dal Covid oppure dopo aver eseguito un test molecolare da ci è stata accertata la negatività al covid 19.

Grazie al codice verde si potrà accedere ad eventi, spettacoli o competizioni sportive, a musei, centri ricreativi, palestre e piscine; si potrà partecipare a giochi di squadra, sagre e feste, convegni e congressi. Una lunga lista che sarà possibile fare  mostrando la certificazione. Non sarà richiesto l'utilizzo del green pass per le consumazioni al banco nei bar oppure per le consumazioni al tavolo all'aperto di bar e ristoranti. Ora sarà necessario capire in che modo ci si sta attivando per una velocizzazione della campagna vaccinale che, nelle ultime settimane, ha subito un rallentamento deciso a causa della scarsa disponiblità di vaccini rispetto alle reali esigenze.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.