Attualità

Bilancio positivo per la qualità della raccolta differenziata di carta e cartone nel nostro Paese. In un anno caratterizzato dalle restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19, dall'aumento dell'e-commerce e del delivery, COMIECO (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) affida al suo ultimo report  un dato che è al contempo una conferma: in Italia il riciclo degli imballaggi in carta e cartone è ormai una pratica consolidata.

E cresce la raccolta differenziata di carta e cartone soprattutto in Campania. Nel 2020, infatti, sono state raccolte e avviate a riciclo 218.838 tonnellate di carta e cartone, oltre 10.700 in più rispetto al 2019. Analizzando i dati complessivi più nel dettaglio, rispetto al 2019 crescono le province di Napoli, Caserta (+ 6%) e Salerno (5%); stabile la provincia di Avellino, mentre quella di Benevento cala del 4%.

I numeri del Rapporto confermano la centralità della raccolta differenziata come abitudine quotidiana, anche in uno scenario profondamente mutato, a partire dalla riduzione della produzione dei rifiuti che ha avuto una flessione prevedibile con la pandemia. Ciò nonostante, le raccolte differenziate hanno tenuto, in particolare quella di carta e cartone” fanno sapere da Comieco in occasione della presentazione del report. “In un contesto in cui – a livello nazionale – i rifiuti si riducono del 3% e le raccolte differenziate complessive calano del 2,5%, quella di carta e cartone diminuisce di poco, solo dello 0,6%. In controtendenza il tasso di riciclo degli imballaggi cellulosici arrivato a quota 87%, ben 6 punti percentuali sopra rispetto al 2019”.

Federico D'ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.