Attualità

Sindaci a confronto presso la comunità montana Vallo di Diano anche sul tema della costituzione di Cabina di Regia ed Osservatorio Ambientale. Il progetto, già pronto da diversi mesi, è stato sottoposto all'analisi ed alle osservazioni dei primi cittadini, dall'assessore Antonio Pagliarulo che ha illustrato le linee guida per l'istituzione dei due organi con ruoli e competenze distinti.

La Cabina di Regia, con ruolo di coordinamento, sarà composta dal Presidente della Comunità Montana e da 3 sindaci o referenti comunali: 1 per l'area Sud, 1 per il centro ed 1 per l'Area Nord.  I referenti saranno quindi scelti: per l'area sud tra i comuni di Casalbuono, Montesano, Buonabitacolo e Sanza; Per l'area centro saranno individuati tra Sassano, Monte San Giacomo, Sala Consilina e Teggiano e per l'area nord si dovrà scegliere tra Atena Lucana, Polla, San Pietro al Tanagro, Sant'Arsenio a cui si aggiunge Pertosa che, pur non essendo ufficialmente parte della Comunità Montana Vallo di Diano, l'ente montano sotto la guida di Francesco Cavallone ha sempre invitato il sindaco a rappresentare le istanze del comune tenute in debito conto dallo stesso ente come parte attiva del territorio. La cabina di regia così composta seguirà una linea snella velocizzando il coordinamento tra gli enti e il territorio rappresentato con l'osservatorio.

Proprio sulla composizione dell'osservatorio sarà necessario una più attenta analisi a seguito anche della riflessione dei sindaci che hanno messo in evidenza come, un osservatorio composto da troppi rappresentanti potrebbe provocare un rallentamento nelle decisioni. Decisioni e proposte a tutela dell'ambiente che necessitano di velocità nell'assunzione delle posizioni rischierebbero di arenarsi una volta arrivate alla discussione di un organo troppo complesso nella sua costituzione. Necessario quindi individuare soluzione che renda entrambi gli organi dinamici e funzionali all'obiettivo che ne hanno portato alla costituzione come sottolineato dal presidente della comunità Montana Francesco Cavallone L'assessore Pagliarulo ha poi ricordato ai sindaci che l'idea progettuale, all'atto della definizione, richiederà l'ufficializzazione tramite apposita delibera di giunta.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.