Attualità

Attualità

18744 rifiuti rinvenuti sugli arenili di 29 spiagge campane monitorare da Legambiente. È questo il risultato dell'indagine Beach Litter 2019 che ha analizzato i tantissimi rifiuti di ogni genere e dimensione rinvenuti su circa 170 mila metri quadri di spiagge controllate: enorme la prevalenza di plastica

Attualità

Sorgerà presto a Camerota il museo del mare e della pesca. È stata infatti firmata ieri la convenzione tra il Gruppo di azione locale nel settore della pesca Flag ‘I porti di Velia’ presieduto da Marilinda Martino e il Comune di Camerota retto dal sindaco Mario Salvatore Scarpitta. Erano presenti, tra gli altri, l’assessore al Porto Teresa Esposito, il direttore del Flag Carmine Farnetano, il comandante della capitaneria di porto di Marina di Camerota Sandro Desiderio.

Il museo, che sarà inaugurato entro la fine dell’anno, sorgerà lungo il molo di sopraflutto e promuoverà la valorizzazione della cultura marinara locale e la conservazione della biodiversità dell’area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta. All’interno verranno allestiti vari spazi con materiali info-didattici e l’esposizione delle attività di studio dell’area focus e immersiva. Il museo, che verrà realizzato grazie al contributo economico del Flag di circa 135 mila euro, mira a sviluppare un ‘nuovo’ sistema turistico-culturale che coinvolga attivamente i pescatori del borgo marino cilentano. Al suo interno si potranno ammirare un allestimento con modello in scala di una tartaruga e alcuni pannelli informativi per sensibilizzare alla salvaguardia dell’ambiente.

"Ai nostri ospiti, ha detto il sindaco Scarpitta, vogliamo far fare un viaggio virtuale, dove avranno modo di imparare cosa conserva l’area protetta e quali meraviglie sono costudite in fondo al nostro mare. La cultura marinaresca fa parte della storia di questo popolo e trasmetterla ai visitatori è nostro dovere".


Antonella D'Alto

Attualità

Sono stati consegnati ieri pomeriggio i prodotti alimentari raccolti nel fine settimana a Sala Consilina, a Sant’arsenio e al Centro Commerciale Diano ad Atena Lucana, dal Rotaract Club Sala Consilina Vallo di Diano e dal Leo Club Vallo di Diano, nell’ambito del progetto Together, una mano sul cuore.

La raccolta alimentare è stata portata avanti con successo dai volontari domenica e sabato scorsi, a favore degli ospiti di “Una Speranza Onlus”, associazione no profit che tutela e promuove i diritti di disabili e portatori di handicap con sede a Sala Consilina. In tantissimi hanno donato generi di prima necessità, come pasta, riso, pelati e passata di pomodoro, ma anche tonno e carne in scatoletta, legumi in scatola e farina.

Sono stati raccolti anche prosciutti interi e tantissimi altri prodotti che hanno dimostrato la generosità e il buon cuore dei cittadini, come hanno raccontato i promotori della raccolta alimentare, Vincenzo Grassia presidente del Rotaract club Sala Consilina Vallo di Diano, e Martina Santini presidente del Leo Club Vallo di Diano.

Antonella D'ALTO

Attualità

Settore agricolo a dura prova per questa stagione 2019. Una primavera fredda e piovosa mette a dura prova le coltivazioni che potrebbero a breve dover fare i conti con temperature al di sopra dei valori stagionali. Le previsioni meteo per la prossima estate e per i mesi di giugno e luglio parlano infatti di temperature tropicali che, dopo questo periodo di freddo autunnale, potrebbe veder schizzare la colonnina di mercurio oltre i 40 gradi in particolare nell'area del centro-sud Italia.

Temperature quindi caldissime per i prossimi mesi che non si faranno attendere, secondo quanto previsto dai meteorologi che annunciano il salto immediato all'estate. Seppur attese e sicuramente gradite, le alte temperature potrebbero però non essere d'aiuto ancora una volta per il settore agricolo.

Dopo questi periodo di freddo e piogge intense che hanno duramente colpito le coltivazioni, arriva ora il timore per un lungo periodo di siccità.

Timori che, però, il presidente del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro Beniamino Curcio, cerca subito di smorzare ricordando le numerose opere a cui il consorzio ha già pensato per assicurare la giusta e adeguata riserva d'acqua per le coltivazioni e potendo così garantire l'irrigazione dei campi anche per i previsti periodi di siccità  

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.