Cronaca

Cronaca

fienile fiamme

Vigili del Fuoco a San Pietro al Tanagro per un incendio divampato nella serata di oggi. In fiamme un fienile in cui erano contenuti anche diversi attrezzi con i caschi rossi del distaccamento di Sala Consilina che hanno dovuto faticare non poco per cercare di mettere al sicuro parte del materiale contenuto al suo interno. La struttura, adibita a deposito agricolo e situata alle spalle del Villaggio del Sole, in loc. Matinelle,  è invece andata distrutta. Il fienile è ubicato nei pressi della zona industriale di San Pietro al Tanagro. Diverse le persone accorse. Al momento non sono note le cause che hanno provocato il divampare delle fiamme che, divampando dall'alto hanno distrutto il tetto e della struttura.

Anna Maria CAVA

Cronaca

CARABINIERI FORESTALI

Gestione illecita di rifiuti e occupazione abusiva di suolo pubblico. Sono questi i reati che hanno portato i carabinieri forestali della Stazione di Padula al deferimento di un uomo che è stato individuato come il responsabile di abbandono di rifiuti in un'area di Monte San Giacomo che è risultata di proprietà comunale.

La scoperta è arrivata nell'ambito di operazioni portate avanti dai militari per il controllo dei territori atto nello specifico ad accertare una eventuale gestione illecita dei rifiuti.Controlli che hanno portato i carabinieri forestali a rinvenire in località San Vito nel comune di Monte San Giacomo, in una cava dismessa, un deposito di rifiuti speciale.

I successivi rilievi effettuati dai militari con conseguenti accertamenti hanno quindi determinato che su una superficie di circa 500 mq a forma triangolare, erano stati sversati rifiuti per un totale di circa 300 metri cubi   spianati con l'ausilio di mezzi meccanici. I rifiuti risultavano costituiti da materiale proveniente da lavori di demolizione edile.

L'area interessata dallo sversamento dei rifiuti è stata posta sottosequestro mentre la persona ritenuta responsabile è stata deferita all'autorità giudiziaria

Cronaca

Sono state descritte ieri in Procura a Salerno le due recenti e distinte operazioni della Squadra Mobile della Questura locale, che hanno portato all’arresto di diversi soggetti per droga e estorsioni nel salernitano. Ieri mattina sono state arrestate 14 persone per reati inerenti la droga. Una seconda operazione riguarda invece il monopolio dei banchi del pesce al Mercato ittico di Salerno. Lo scorso 12 ottobre in 4 sono finiti ai domiciliari tra cui Biagio Lammardo, 31enne di Sala Consilina – come riporta il quotidiano IlMattino – considerato tra gli esecutori materiali dell’attentato subito il 5 dicembre 2017, sulla litoranea di Eboli, da un imprenditore del settore ittico, e da cui è partita l’indagine.

Cronaca

GDF Foto Prodotti Non sicuri HalloweenNell’ambito delle attività di controllo sul territorio in vista di Halloween la Guardia di Finanza di Salerno ha sequestrato oltre 310.000 prodotti potenzialmente nocivi in 6 esercizi commerciali gestiti da cinesi dislocati sia nel capoluogo che in provincia, in particolare a Montecorvino Pugliano e a Mercato San Severino. In particolare sequestrate maschere, giocattoli e cosmetici di provenienza asiatica e prive del marchio di sicurezza e garanzia di produzione CE. Sequestrati anche i giocattoli antistress composti a base di sostanze liquide sui quali non vi era alcun tipo di indicazione. Per le numerose violazioni al “Codice del Consumo”, a ciascuno dei sei titolari sono state comminate sanzioni pari, nel massimo, a 25.800 euro

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.