Cronaca

ccgiorno

I Carabinieri di Amalfi hanno eseguito un’ordinanza applicativa della custodia domiciliare nei confronti di un indagato, residente a Napoli, per il reato di “truffa aggravata” ai danni di una anziana.

Il provvedimento è il frutto di una complessa attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Salerno e svolta dalla Compagnia Carabinieri di Amalfi, iniziata nel mese di settembre 2020, a seguito della denuncia presentata da un’anziana 83enne, originaria di Scala. La donna fu raggirata con il noto sistema della consegna di un pacco ordinato da un fantomatico nipote, con la richiesta telefonica di anticipo di una somma di denaro. Dopo alcuni minuti dalla telefoncata, come concordato, l’anziana si incontrò nella piazzetta del paese con un altro complice, individuato nell’odierno indagato, che le consegnò il pacco dopo la consegna del denaro.

Non avendo l'intera somma, il sedicente nipote richiamò la donna, invitandola a consegnare all’amico anche i suoi monili in oro in cambio di un ulteriore pacco. Ottenute collane e bracciali di notevole valore economico oltre che affettivo (tra i 7.000 ed i 10.000 euro), il malvivente si allontanò a bordo della propria vettura.

Dopo alcune ore, la signora aprì i pacchi ricevuti, trovandovi all’interno due risme di carta e due bilance elettroniche di scarso valore. Compreso di aver subito una truffa, immediatamente  allertò i figli e le forze dell’ordine che hanno sottoposto a sequestro i pacchi ed il loro contenuto.

Le indagini seguenti hanno poi portato all'identificazione dell'uomo. 

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.