Cronaca

altSarebbero già ad una svolta le indagini sull'assassinio di Olena Tonkoshkurova, la donna di origini ucraine di 50 anni ritrovata ieri a Pola con la gola sgozzata nella sua abitazione in fiamme di Via Porta Del Bagno. Questa notte infatti sarebbe stato fermato un uomo di circa 30 anni di nazionalità Ucraina, residente a Polla, sul quale sembrano confluire i sospetti degli investigatori. Le indagini, condotte dai carabinieri del Nucleo Operativo di Salerno con il supporto dei militari del Nucleo Operativo di Sala Consilina e da quelli della Stazione di Polla, coordinate dal procuratore capo di Sala Consilina Carlo Rinaldi, avrebbero quindi portato ad una svolta- lampo dell'inchiesta sull'omicidio. Questa notte, nell'area di via Villapiana di Polla, i Carabineiri hanno condotto perquisizioni e decine di interrogatori nell'ambito della Comunità Ucraina, dalle 3 alle 7 di questa mattina, che hanno poi portato al fermo dell'uomo, sul quale si sarebbero concentrati forti indizi e sospetti. La motivazione dell'omicidio sarebbe da ricercarsi nell'ambito passionale. Da quanto si apprende l'uomo fermato, residente a Polla, aveva sposato una figlia della moglie dell'ex compagno della donna uccisa.

Antonio Sica

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.