Cronaca

Cronaca

carabinieri sala controlliNella mattina, i Carabinieri di Sala Consilina (SA), diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto un minorenne pregiudicato, per evasione, furto, ricettazione e guida senza patente. Il giovane, di origini rumene, sostava a bordo di un’autovettura Fiat Panda di colore grigio, presso l’area di servizio di Sala Consilina (SA), sita sull’Autostrada “A2 del Mediterraneo”, per fare rifornimento di carburante e, una volta effettuato il pieno - per circa 80 euro – lo stesso metteva in moto e si dava a precipitosa fuga sull’autostrada, in direzione sud.

I Carabinieri della Compagnia valdianese, immediatamente messo in atto un dispositivo straordinario di pronto controllo e sicurezza del territorio, unitamente alla limitrofa Compagnia Carabinieri di Sapri, blindavano le principali arterie del Vallo di Diano e di collegamento con le località balneari cilentane, intercettando il veicolo che, a seguito di accertamenti, risultava provento di furto occorso nella notte del 13 agosto scorso, in Battipaglia (SA). Dopo un inseguimento, lo stesso veniva bloccato sulla SS 517 Bussentina dai militari della Stazione di Buonabitacolo che lo traevano in arresto. L’autovettura Fiat Panda sarà restituita al legittimo proprietario.

Il minore è risultato altresì evaso, l’11 agosto u.s., da una comunità per minorenni di Caserta ove era sottoposto agli arresti domiciliari e lo stesso veniva altresì deferito per guida senza patente, con l’aggravante della recidività. Dopo le operazioni di fotosegnalamento, il minore è stato tradotto presso l’istituto penale per minori di Potenza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per i minorenni.

Comunicato Stampa

Cronaca

wine sanza

Sgomento e sconcerto a Sanza per un doppio episodio di incendio verificatosi ai danni del Win Bar Nazionale in due diverse e consecutive sere. Sembra non esserci dubbio sull'orogone dolosa del fatto che preoccupa i proprietari dell'esercizio. Danni ad un ombrellone da girdino e alla saracinesca del bar che comunque non sono di particolare rilevnza ma che trascinano comunqu non poca preoccipazione anche perchè non è chiaro il motivo dell'attentato intimidatorio.

wine sanza 1

La vicenda ha avuto inizio nella notte tra giovedì e venerdì quando, alcuni vicini hanno notato delle fiamme che furiuscivano dai piedi dell'ombrellone utilizzato come riparo dal sole per i clienti del bar. Immediatamente sono intervenuti spegnendo l'incendio. Un primo caso che non aveva destato particolare preoccupazione ipotizzando si fosse trattato di un banale incidente.

wine sanza 2

La notte successiva tra venerdì e sabato, intorno all'1,30, nuove fiamme sempre ai danni dello stesso bar danneggiando la saracinesca dell'esercizio ma, questa volta, è stato possibile accertare che, l'origine dell'incendio, sia stato provocata da liquido infiammabile, pare benzina che era contenuta in una bottiglia lanciata contro il bar.

Il provvidenziale intervento di alcune persone che si trovavano nelle vicinanza del bar ha impedito danni più gravi sebbene, pare che, il secondo caso ha provocato anche la spaccatura delle vetrine del bar.

Sul posto immediato l'intervento dei carabinieri della locale stazione per dare il via alle indagini e risalire ai responsabili dell'atto che pare sia di chiara matrice intimidatoria, attraverso anche la verifica delle telecamere di videosorveglianza posizionale intorno all'area

Cronaca

CarabinieriI Carabinieri della Compagnia di Sapri tra il 14 ed il 15 agosto hanno eseguito un servizio coordinato teso al contrasto dei reati di larga diffusione. Le attività hanno visto l’impiego di 30 uomini tra le località del Golfo di Policastro, Marina di Camerota e Centola Palinuro. Sono state denunciate due persone, un turista originario di Napoli ed un altro residente a Sanza, poiché fermati alla guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di sostanza stupefacente. I Carabinieri della Stazione di San Giovanni a Piro e quelli di Centola Palinuro hanno invece proceduto al deferimento di 3 giovani, controllati mentre si dirigevano in alcuni noti locali della costa: i tre, D.C. B.P. e G.S., originari di Napoli, rispettivamente classe 89-95-96,  sono risultati in possesso di 3 coltelli a serramanico. Nel corso degli stessi controlli, tra il litorale di Camerota e di Palinuro, F.A, classe 91 originario della Sierra Leone e residente nel Centro OASI di Palinuro, è risultato in possesso di nr. 9 dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish e per questo denunciato per il reato di detenzione ai fini di spaccio.  Contestualmente i Carabinieri della Stazione di Marina di Camerota hanno esteso i controlli nei confronti di alcuni noti lidi del litorale, alcuni dei quali sprovvisti di autorizzazioni quali locali aperti al pubblico, elevando sanzioni amministrative per circa 3000 euro. Il servizio coordinato, tramite gli uomini del Nucleo Radiomobile ed altri Reparti del Comando di Compagnia di Sapri, ha fatto registrare la segnalazione di 13 giovani per possesso di sostanza stupefacente e sanzioni amministrative per un totale di 10.000 per il non rispetto delle normative del codice della strada.

Cronaca

 
CarabinieriNel fine settimana e nella giornata di ieri, nel corso di preventivi servizi antidroga finalizzati al contrasto dello spaccio di stupefacenti tra i giovani consumatori, coordinati dalla Compagnia Carabinieri di Sala Consilina lungo le principali arterie stradali del Vallo di Diano, è stata tratta in arresto una persona, ne sono state denunciate due, sono stati segnalati alla Prefettura di Salerno 4 giovani e ritirate 3 patenti di guida.
 
La persona tratta in arresto è un 37enne di Pellezzano (SA), controllato sulla SS517 “Bussentina” dai militari della Stazione Carabinieri di Buonabitacolo (SA) in possesso di oltre 40 grammi di hashish e diretto presso il litorale cilentano. Gli stessi militari hanno provveduto al ritiro di 3 patenti di guida a giovani automobilisti, poiché sorpresi in possesso di dosi di stupefacente per uso personale.
 
I militari del Nucleo Radiomobile, invece, sulla via Nazionale della frazione Scalo di Montesano sulla Marcellana (SA), hanno denunciato due giovani per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovati in possesso di circa 35 grammi di marijuana.
 
Un ulteriore dispositivo in assetto di Ordine Pubblico ha garantito il regolare svolgimento della festa medioevale “Alla Tavola della Principessa Costanza” di Teggiano (SA) dove i Carabinieri hanno contemporaneamente svolto servizi preventivi per contrastare gli scippi tra la folla, i furti negli appartamenti del centro storico del Comune patrimonio UNESCO nonché antidroga: 3 i giovani trovati durante la manifestazione in possesso, per uso personale, di hashish e marijuana, segnalati alla Prefettura di Salerno.
 
Nel corso del fine settimana, i dispositivi di Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, opportunamente e diffusamente collocati sulle strade e nelle piazze del Vallo di Diano, hanno permesso di sequestrare circa 150 grammi di stupefacenti e controllare circa 140 veicoli e 180 persone.
 
Comunicato Stampa
 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.