Cronaca

Cronaca

sanza

Tentativo di furto ieri pomeriggio in un’abitazione a Sanza in via Val d’Agri. È successo intorno alle 17:30. Quattro giovani sono giunti sul posto a bordo di un’auto Bmw di colore blu, armati di piede di porco hanno tentato di forzare la porta d’ingresso. È scattato l’allarme, intanto c’era stata la segnalazione di alcuni vicini di casa. I ladri, messi in fuga si sono diretti verso Buonabitacolo lungo la vecchia strada statale. I carabinieri della Stazione locale stanno indagando per risalire all’identità dei malviventi.

Cronaca

Scoperta e sequestrata un’opera abusiva a Sanza, era stata messa su senza il necessario nulla osta e ritrovata dal Raggruppamento Carabinieri Parchi della Stazione locale. Si tratta purtroppo solo dell’ennesimo episodio di abuso edilizio nel territorio del Parco NCVDA.

In quest’ultimo caso in un terreno in località Pigna era stato costruito un manufatto chiuso su tre lati con struttura portante di pilastri e travi in legno e struttura perimetrale in lamiera e metallo. Queste le caratteristiche della struttura. In più, era stato realizzato un grosso piazzale in terra battuta e pietrisco completamente recintato con rete metallica e chiuso con un cancello in ferro, usato come deposito di mezzi, materiale e attrezzature. Tutta l’opera era completamente abusiva, creata senza i titoli abilitativi e gli occorrenti nulla osta da parte degli Enti preposti alla salvaguardia del territorio.

Trovandosi in piena Area protetta, il direttore dell’Ente Parco, Romano Gregorio, ne ha disposto l’abbattimento e il conseguente ripristino dello stato dei luoghi. La scoperta segue di pochi giorni quelle effettuate, sempre all’interno del perimetro del Parco, a Camerota e Centola. Per citare gli ultimi casi, una lunga scia che testimonia una pratica sempre di moda, deturpare il territorio in barba alle più elementari prescrizioni legislative.

Fortunatamente le segnalazioni e i controlli che portano a galla tali reati ci sono e testimoniano la costante attività di contrasto agli eco-illeciti in difesa del patrimonio ambientale e lotta a una irreversibile trasformazione del territorio protetto.

Cronaca

CCPADULA

Una 30enne salernitana incensurata è stata arrestata per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti dagli uomini del Capitano Davide Acquaviva. I Carabinieri della Stazione di Buonabitacolo, impegnati in servizi di controllo su via Nazionale a Padula, hanno fermato una citycar con a bordo la donna. Che si è mostrata nervosa e insistente nel voler andare via poiché sosteneva di essere in regola con i documenti di guida ed assicurativi. Ma quando i militari hanno deciso invece di sottoporre a perquisizione l’autovettura, lei ha consegnato spontaneamente due involucri racchiusi in nastro adesivo e nascosti nella biancheria intima. Contenevano numerose dosi già confezionate di cocaina, per un peso complessivo di 20 grammi circa. È stato anche sequestrato un bilancino di precisione e la somma contante di circa 100 euro. La 30enne si trova ora agli arresti domiciliari.

Cronaca

Anni di abusi sulla figlia minorenne. È stato tratto in arresto un rumeno 34enne di Olevano sul Tusciano su disposizione della procura della repubblica di Salerno al termine di una intensa attività di indagini che hanno accertato i fatti contestati all'uomo

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.