Cultura

Cultura

L'associazione AMOdiano presieduta da Maria Rita Di Sarli pronta con un progetto finalizzato ad accrescere la conoscenza storica di Teggiano in particolare ma più in generale del Vallo di Diano.

Vista la presenza sul territorio di numerosi cultori della storia locale che nel tempo e grazie alle loro opere, sono anche riusciti a risvegliare una passione verso l'arte, la tradizione e la storia locale, in particolare tra i giovani, l'associazione Amodiano ha voluto investire in un nuovo progetto denominato AcculturiAMOci...tra storia e identità", realizzato con il patrocinio del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni.

Sabato prossimo 20 ottobre Teggiano ospiterà, grazie ad AMOdiano alcuni autori locali che, con le loro opere letterarie e, attraverso i loro studi, hanno permesso di riportare alla luce pezzi di vita vissuta del Vallo di Diano ed in particolare di Teggiano. A far da cornice all'evento di sabato il Castello Macchiaroli, emblema assoluto della lunga e importante storia che ha caratterizzato tutto il Vallo di Diano, la cui proprietaria Gisella Macchiaroli, sempre vicina alle iniziative in grado di risvegliare l'interesse verso la storia, non ha esitato a mettere a disposizione dell'associazione.

L'appuntamento, grazie alla presenza degli illustri relatori, punta a diffondere e sensibilizzare verso l'importanza di mantenere intatte le proprie radici e tramandarle. A far da cornice all'evento, il futuro, rappresentato dai bambini.

A partire dalle ore 18,00, con i saluti del referente di AMOdiano Marianna Morello e del sindaco Michele Di Candia, si partirà con i lavori attraverso l'introduzione all'evento del presidente dell'associazione organizzatrice Maria Rita Di Sarli. A seguire interverranno la dott.ssa Patrizia Del Puente Ordinario di linguistica italiana all'UNIBAS e coordinatore della scuola internazionale di Dialetologia, Vincenzo Andriuiolo direttore ASP e studioso del dialetto teggianese, Giovanni De Paola, scrittore e avvocato e Giuseppe D'Amico storico, scrittore e giornalista.

A concludere la serata saranno gli alunni della scuola delle Maestre Pie Filippini di Prato Perillo che, seguiti dalla loro insegnante Suor Rossana Marinelli, presenteranno il loro libro Tra fantasia e Realtà - il futuro è già qui"  

Anna Maria CAVA

Cultura

Il libro frutto di collaborazione tra la giornalista di Salvitelle Lucia Giallorenzo e Riccardo Agostini, approda su Amazon  collocandosi in pochi giorni al 3° posto tra i besteller di narrativa biografica. A partire dallo scorso 27 settembre è possibile acquistare in versione ebook e cartaceo l'opera "Dialoghi in chat. L'amore ai due poli" frutto dell'incontro professionale attraverso il web tra il Public Speaking Coach Riccardo Agostini che vive e lavora a Barcellona e la giornalista pubblicista Lucia Giallorenzo.

Il lavoro di Agostini e Giallorenzo segue una precedente opera del coach di Barcellona dal titolo "L'amore ai due poli" in cui l'autore racconta la storia d'amore e d'amicizia con Eva. Anche Lucia Giallorenzo in passato aveva mostrato la sua passione per la scrittura con alcuni lavori realizzati da sola come I Miei Santi, e come coautrice nel libro "La voce di Carta". Ed è stato proprio quest'ultimo lavoro che ha convinto Riccardo Agostini ad accogliere la proposta di Lucia Giallorenzo di realizzare un prosieguo di "L'amore ai due Poli".

Da qui è nato "Dialoghi in chat- l'amore ai due poli" che in breve si è attestato tra i romanzi più richiesti. "La nostra collaborazione - spiega Lucia Giallorenzo - è iniziata da uno scambio di regali, in cui io ho inviato a Riccardo il romanzo “La voce di carta”, ricevendo in cambio il suo romanzo “l’amore ai due poli” pubblicato nel 2011 vincitore del "Diploma d'Onore". Leggendo il suo libro ho proposto a Riccardo Agostini di scrivere insieme e, dopo nove mesi di conversazioni online sul panorama editoriale di Amazon è spuntato: "Dialoghi in Chat- l'amore ai due poli" un libro rutto di un lavoro impegnativo, laborioso e divertente riportando nel libro contenuti adatti ad ogni tipologia di lettore con riflessioni su rapporto: genitori e figli, amicizia, amore e la necessità di sognare a qualsiasi età. Ringrazio, - continua Lucia Giallorenzo - per la preziosa collaborazione Maurizio Felicino e Francesco Perretta. 

"La sua proposta – scrive in copertina l’autore - all'inizio mi lasciava qualche dubbio. Non dubitavo né di lei né della possibile collaborazione, ma del dover tornare a parlare di un tema su cui non avevo più nulla da spendere. Con il passare dei mesi mi sono ricreduto perché era evidente come “Dialoghi in Chat” stesse seguendo una linea distinta rispetto a “L’amore ai due Poli” 

Anna Maria CAVA

Cultura

Inter-vallo san rufo leggera

Sabato prossimo 6 ottobre alle 17 presso l'aula consiliare del Comune di San Rufo si terrà il terzo appuntamento della rassegna “Inter – Vallo. Il mondo in una stanza”, aperitivi interculturali alla scoperta delle culture presenti. L'iniziativa proposta dall’associazione Voltapagina, si sposterà nel piccolo centro del Vallo di Diano per conoscere i ragazzi della Casa dei Popoli e i loro Paesi di provenienza. Gli otto minori non accompagnati, sono ospitati a San Rufo da oltre un anno e la loro permanenza rappresenta un modello di integrazione e condivisione da promuovere e riconoscere. All’incontro interverranno il Sindaco di San Rufo, Michele Marmo, Marco Marra studente in relazioni internazionali, Enzo D'Arco che ha attivato un percorso teatrale con i ragazzi, alcuni ragazzi del Forum giovanile di Sala Consilina. 

Cultura

Prosegue a collaborazione tra Banca Monte Pruno e UNISA per la crescita e valorizzazione dei giovani con DLIVEMEDIA. T

orna il progetto ideato per supportare la formazione degli studenti iscritti al corso di laurea triennale in Discipline della Arti Visive della Musica e dello Spettacolo presso l'UNISA e che ha visto sin dall'inizio della sua ideazione la Banca Monte Pruno al suo fianco al fine di creare opportunità importanti per aiutare i giovani a crescere e a raggiungere un'adeguata formazione in grado di mettere competenze specifiche al servizio del territorio per aiutarlo a crescere insieme.

Nei giorni scorsi presso Palazzo Montecitorio a Roma la presentazione del progetto al servizio degli studenti dell'UNISA  a cui hanno preso parte anche i vertici della Banca Monte Pruno con il vice direttore generale Cono Federico che, accompagnato dal vice presidente Antonio Ciniello e dal responsabile segreteria direzione generale Antonio Mastrandrea, è intervenuto anche per spiegare le ragioni che spingono l'istituto di credito diretto da Michele Albanese a sostenere le iniziativa finalizzate a migliorare il grado di formazione dei giovani.

Il dott. Federico, nel suo intervento a margine della presentazione del progetto per l'annualità 2018/2019, partendo dalla sua esperienza di studente, ha evidenziato come troppo spesso i giovani decidono di non seguire il suo esempio e di non ritornare nel territorio per mettere al servizio dello stesso le professionalità acquisite. Per la Banca Monte Pruno, quindi, è indispensabile favorire tutti i processi che possono far si che le Università del territorio e il mondo della scuola sia capace di essere competitivi al massimo nell'erogazione dell'offerta formativa per far si che i giovani scelgano di restare nella loro terra a studiare avendo a disposizione un adeguato sistema di formazione professionale.

Alla presenza degli onorevoli Luigi IOvine e Nicola Acunzi è stato quindi presentato il progetto che si propone come opportunità di spettacolo, cultura e turismo per il territorio con l'arrivo di personaggio di fama nazionale ed internazionale a colloquio con i giovani. All'incontro erano inoltre presenti Roberto Vargiu, direttore artistico Dlivemedia, Domenico APICELLA, Presidente Adisu Regione Campania e docente di Diritto del Turismo e  l Giovanna TRUDA, docente di Sociologia del Diritto.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.