Cultura

Cultura

Vedrà protagonista anche il giornalista Lorenzo Peluso con il suo nuovo libro “Di la dal fiume, il mio Afghanistan”, la manifestazione in programma domani sera a Serre. L’appuntamento è con “Quello che le donne non dicono”,  il tema del murales che accoglie i visitatori e coloro che vogliono godere della bellezza dell’arte che fa riflettere.  

L’iniziativa è della fondazione Oasi in via Ennio D’Aniello a Serre. Il murales sarà inaugurato domani sera, 10 ottobre alle ore 19.00, con l’esposizione anche delle opere pittoriche degli artisti Lucia Di Salvatore e Salvatore Damiano. In tale contesto, la Fondazione Oasi con il patrocinio del Comune di Serre presenta anche il libro “Di la dal fiume, il mio Afghanistan” del giornalista Lorenzo Peluso. Agli interventi delle  autorità seguiranno le letture in versi poetici di Agnese Moccaldi e gli interventi musicali di Pamela D’Aniello e Salvatore Cornetta.

I murales che valorizzano un angolo del paese, lo rendono più bello e colorato, realizzati da diversi artisti su iniziativa della fondazione Oasi, faranno dunque da sfondo domani sera alla presentazione dell’ultimo libro del giornalista inviato di guerra Lorenzo Peluso che, nel volume, ha raccolto immagini, sensazioni, pensieri scomposti, maturati nel corso degli ultimi anni, durante i suoi viaggi in Afghanistan, luogo da lui definito “unico e straordinario”. Cento le fotografie inserite nel libro: scatti che ritraggono volti, espressioni, attimi di vita.

Antonella D'ALTO

 

Cultura

giornate patrimonio sala c

Apertura straordinaria del MASC (Museo Archeologico di Sala Consilina) e della Cappella di San Giuseppe a Sala Consilina in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio e visita dall’antica cappella di San Giuseppe. L’amministrazione comunale di Sala Consilina guidata dal Sindaco Francesco Cavallone e l’assessore alla cultura Francesco Spinelli, in collaborazione con la Società Operaia di Mutuo Soccorso Torquato Tasso, aderiscono all’iniziativa europea che punta alla valorizzazione del patrimonio storico culturale esistente e lo fa con la possibilità di visitare due struttura che conservano parte della ricca e valorosa identità culturale di Sala Consilina e non solo.

Apertura straordinaria pomeridiana domani sabato 25 settembre del MASC dalle ore 16,00 fino alle ore 23,00, sito presso il Polo Culturale Cappuccini dove sono conservati reperti antichissimi che raccontano la quotidianità degli antichissimi avi di diversi comuni del Vallo di Diano. Reperti rinvenuti in antiche tombe che venivano custoditi insieme ai defunti ripercorrendo anche le usanze dei popoli che ci hanno preceduto.

In queste due giornate dedicate al patrimonio europeo, inoltre, sarà possibile visitare anche l'antica Cappella di San Giuseppe, nei pressi della Grancia, con apertura sabato 25 e domenica 26 settembre dalle 10 del mattino fino alle 19,00. Ubicata in Via Cavour la Cappella di San Giuseppe è stata edificata nel 1735 dal canonico Francesco Bigotti. Dedicata a Gesù Maria e Giuseppe la cappella in stile tardo barocco sorgeva per la volontà di manifestare l’autorità del canonico, esponente di una illustre famiglia salese, e le protezioni di cui godeva. Due delle numerose bellezze culturali presenti a Sala Consilina saranno visitabili in occasione in questa due giorni di Giornate Europee del Patrimonio. 

Cultura

Potrebbe ampliarsi nel prossimi anni il ventaglio di opportunità formative nel Vallo di Diano. Dall'IIS Sacco di Sant'Arsenio il Collegio dei Docenti lo scorso 14 settembre ha deliberato la richiesta di istituzione del Liceo Scientifico Indirizzo Sportivo e del Liceo Scienze Umane Opzione Economico Sociale a partire dall’anno scolastico 2022/2023.

É partito quindi l'iter per provare ad accaparrarsi due interessanti percorsi di istruzione secondaria.

Il Liceo Scientifico Indirizzo Sportivo  - come spiega il MIUR - è volto all’approfondimento delle scienze motorie e sportive e di una o più discipline sportive, all’interno di un quadro culturale che favorisce, in particolare, l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali nonché dell’economia e del diritto. Il Liceo Scienze Umane Opzione Economico Sociale invece fornisce  allo  studente competenze  particolarmente  avanzate  negli  studi afferenti alle scienze giuridiche, economiche e sociali”.

Ogni anno la Regione Campania, in vista del dimensionamento della rete scolastica, sentite le Province che a loro volta ricevono le istanze dei territori, vara il nuovo piano dell’offerta formativa. Per ora alla richiesta dell'Istituto la Giunta comunale di Sant'Arsenio nei giorni scorsi ha espresso, per quanto di sua competenza, parere favorevole. I due Licei infatti andrebbero ad aggiungersi e ad ampliare l'offerta formativa sul territorio Comunale dove insistono già 2 Istituti Superiori: l’Istituto Tecnico Economico e l'Istituto Professionale Servizi di Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera.

 

Rosa ROMANO

 

 

Cultura

L'associazione I Ragazzi di San Rocco di Sala Consilina continua il suo impegno a sostegno della cultura e partecipa all'organizzazione di una interessante mostra d'arte dal titolo "Fantasie grafiche di lumor" che sarà inaugurata domenica 5 settembre a Rivello, presso il Teatro San Michele.

Lucio Mori, in arte lumor, è l'autore protagonista della mostra, che dopo aver concluso gli impegni scolastici da insegnante e di pubblico amministratore, ha avvertito una urgenza creativa ed espressiva che lo ha portato, negli ultimi anni, a realizzare delle originalissime "Fantasie grafiche" finora visibili solo sulla sua pagina facebook. Da domenica prossima e fino al 18 settembre, le opere di Lucio Mori saranno dunque in mostra a Rivello, grazie alla collaborazione di due associazioni: "I Ragazzi di San Rocco" di Sala Consilina e "La Biblioteca Rivellese" della cittadina lucana che ospiterà l'esposizione.

La collaborazione tra i due sodalizi è nata nell'ambito del progetto "Campania Lucana, Lucania Campana" che i "Ragazzi di San Rocco" stanno portando avanti per sottolineare e valorizzare la koinè culturale che accomuna il Vallo di Diano, il Cilento, l’Alto Cosentino e la Basilicata. L'arte figurativa di Lucio Mori, toscano di origine ma da decenni trapiantato a Sala Consilina, consente ai Ragazzi di San Rocco di gettare un ponte tra territori dai connotati identitari comuni.

All'inaugurazione della mostra, domenica alle ore 17:30, ci saranno il sindaco Francesco Altieri, l'attore teatrale Ulderico Pesce, direttore artistico del Teatro San Michele, la professoressa Maria Carmela Palmieri dell'associazione "La Biblioteca Rivellese" e il maestro Lucio Mori. Le conclusioni saranno affidate a Carlo Maucioni dell'associazione "I Ragazzi di San Rocco".

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.