Eventi

Eventi

Manca davvero poco per l'atteso appuntamento che aprirà la stagione degli septtacoli al Paladianflex. Un evento di grandissimo spessore e particolarmente atteso che porterà, nel Vallo di Diano, grazie ad Anni60 Produzioni, una delle più belle voci della musica italiana Fiorella Mannoia. Giovedì 10 ottobre si prevede il pienone per ascoltare un'artista che, nella sua lunghissima carriera non ha mai smesso di emozionare il pubblico e i fan vista la sua grande capacità di mettere la poesia in musica e di descrivere attraverso il canto, momenti di vita con infinita perfezione.

Fiorella Mannoia sarà quindi al Paladianflex a regalare una grande serata di musica per il Vallo di Diano e non solo grazie all'opportunità offerta dalla famiglia Di Mieri che ha messo a disposizione del territorio l'enorme struttura e di Anni60 Produzioni che hanno voluto preparare un cartellone di eventi straordinario portando sul territorio alcuni dei più grandi artisti della musica italiana. Dopo Massimo Ranieri con il suo Sogno e son desto 400 volte, arriva quindi ora Fiorella Mannoia con il suo Personale Tour,  titolo omonimo dell'ultimo album uscito il 29 Marzo scorso, per un concerto destinato ad incantare ancora una volta il pubblico con le mille sfumature della sua voce e con le canzoni senza tempo inedite o scritte per lei dai più grandi autori italiani. I biglietti sono in vendita con la prevendita che sta andando a ruba dimostrando come l'artista, goda di un altissimo apprezzamento sul territorio salernitano.

I biglietti possono essere acquistati attraverso il circuito Ticket one oppure Go2. Inoltre possono essere reperiti anche presso i rivenditori autorizzati di EniCaffé ad Atena Lucana Scalo, Autolinee Curcio di Polla, Jasmine Travel di Teggiano e Speranza Viaggi di Caselle In Pittari. Presso gli stessi punti possono anche essere acquistati i biglietti per i prossimi spettacoli del Paladianflex che prevedono i concerti di Francesco Renga il 15 novembre e di Cristina D'Avena il 30 novembre. Una ricca stagione di spettacolo e teatro quindi aspetta la provincia di Salerno grazie al Paladianflex che, oltre a straordinari concerti, grazie a Tappeto Volante porterà spettacoli teatrali di sicuro successo e che regaleranno emozioni indimenticabili.

Anna Maria CAVA

Eventi

Complice il caldo e la domenica, una folla immensa ha invaso da notte fonda il Monte Balzata pronti ad accompagnare la statua del Santo patrono San Michele Arcangelo dalla sua casa sulla vetta del monto fino alla chiesa della SS Annunziata dove resterà per tutto l'inverno. Una giornata intensa dove è stato possibile vivere in grande serenità tutti i riti che accompagnano la processione del Santo Patrono tre le vie della parte antica di Sala Consilina.

Dopo la Santa Messa celebrata da Don Gabriele Petroccelli e da Don Michele Totaro, una grande folla, tra scroscianti applausi e lacrime di commozione ha salutato l'uscita dalla Chiesa della Statua, per poi avviarsi, nella discesa dal Monte, con la statua preceduta da numerosi cinti votivi portati in testa da bambini e giovani e accompagnata nel tragitto da preghiere e canti religiosi.

Un percorso denso di momenti di festa con gli antichi strumenti, zampogna e ciaramella, che accompagnavano la lunga processione tra balli, ricchissimi buffet votivi, e tanto divertimento. Riti religiosi e di buon auspicio hanno poi accompagnato il percorso tra i suggestivi vicoli del centro antico di Sala Consilina, in particolare legati alle benedizione dei prodotti della terra e quindi per chiedere la protezione del raccolto, fino a raggiungere Piazza Sant'Eustachio dove si è svolto il momento più atteso del Volo dell'Angelo con un bimbo vestito da San Michele che ha attraversato, legato ad una carrucolo, per tre volte la Piazza, portando in dono alla Statua Incenso, Fiori e un cero e chiedere la protezione del popolo salese.

La processione è quindi ripresa proseguendo nel percorso tra le stradine della parte antica di Sala Consilina fino a raggiungere la Chiesa della SS Annunziata dove è rientrata la statua dopo la celebrazione della Santa Messa e il rito dei tre giri su se stessa della Statua del Santo Patrono in segno di benedizione di tutto il popolo. 

Anna Maria CAVA

Eventi

L'Associazione Antonio Finamore c'fai stà bbuono organizza, per domenica 6 ottobre 2019, l’VIII Pararaduno solidale.

Una manifestazione che, come ogni anno, vedrà alla guida di auto d’epoca esperti driver accompagnati da amici disabili e anziani nello speciale ruolo di co-driver, un evento clou nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “ABBATTIAMO LE BARRIERE, FISICHE E MENTALI”, che l’Associazione Antonio Finamore porta avanti da anni per la lotta alle barriere architettoniche.

L’appuntamento è fissato alle ore 9,00 presso il parcheggio del ristorante Antros (hotel Vallisdea) a Sala Consilina, da dove la carovana partirà alla volta di Atena Lucana scalo, Polla, Sant'Arsenio, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Teggiano, Silla di Sassano, Trinità di Sala Consilina, per terminare poi la sua passeggiata nei pressi della parrocchia di Sant’Anna, a Sala Consilina.

La cerimonia, quest’anno più che mai, avrà un significato molto particolare: in occasione del decennale della morte di Antonio, l’Associazione  costituita in suo nome ha voluto fortemente che Sala Consilina fosse il comune di arrivo del corteo di auto e moto d’epoca e, soprattutto, che l’abbattimento delle barriere architettoniche fosse più importante del solito, decidendo di riqualificare il piccolo parco giochi sito nei pressi della Chiesa di Sant’Anna, facendo dono alla città, soprattutto ai più piccoli, del “Boschetto del Fin’Amore!, per continuare a vedere nei bambini gli occhi ed il sorriso di Antonio.

Federico D'ALESSIO

Eventi

 

Compie 18 anni il premio Internazionale Joe Petrosino, un premio concepito per sensibilizzare verso la lotta alla malavita e promuovere e valorizzare coloro che hanno intrapreso azioni forti, a rischio anche della loro stessa incolumità, per il trionfo della legalità. Un premio voluto fortemente dall'Associazione Internazionale Joe Petrosino, presieduta da Vincenzo Lamanna, che ricordando il sacrificio del poliziotto italo americano, nato a Padula e morto a Palermo dove si era recato nell'ambito delle indagini contro la mano nera della mafia, hanno voluto omaggiare gli eroi di oggi che, tutti i giorni, sono in prima linea per contrastare la delinquenza. Negli anni l'associazione ha premiato grandi nomi che sono esempi di legalità e rispetto delle regole a cui, si è aggiunto, in questa 18esima edizione il Magistrato Catello Maresca che ha condotto in prima persona le indagini che hanno poi portata alla cattura dell'ultimo dei casalesi Michele Zagaria.

18 anni di legalità raccontata nel nome di Joe Petrosino primo poliziotto ucciso dalla criminalità organizzata ed eroe di ieri e di oggi. Grazie all'associazione Internazionale Joe Petrosino e del pronipote del poliziotto nativo di Padula Nino Melito Petrosino, il nome di Joe Petrosino è ormai immortale

Tantissime le personalità presenti a Padula, presso al Certosa di San Lorenzo per questa 18esima edizione del Premio della Legalità, tra cui anche la presidente dell'associazione Joe Petrosino Sicilia Anna Maria Corradini. Tra i premiati anche il Colonnello dei Carabinieri Massimo Giraudo, il testimone di giustizia Luigi Coppola e il sindaco di Petrosino in provincia di Trapani Gaspare Giacalone.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.